Istoreco, per il 27 gennaio ripulite una Pietra d’inciampo

Istoreco chiede ai reggiani di prendersi cura della storia. In occasione del Giorno della memoria, mercoledì 27 gennaio, Istoreco invita la cittadinanza a ripulire una Pietra d'inciampo e perché no, adornarla con un fiore o una candela.

Le Pietre d'inciampo sono piccoli monumenti collettivi, cubi d'ottone incastrati nell'asfalto, posti davanti alle case dei reggiani deportati durante la Seconda guerra mondiale. Fanno mentalmente inciampare chi si ferma a leggere date e nomi e a ricordare la libertà strappata via da fascisti e nazisti. Per loro natura le Pietre d'inciampo si trovano nel traffico, nello sporco, sotto la pioggia. Si usurano e si anneriscono. Hanno bisogno di manutenzione e attenzione perché rimangano sempre brillanti e visibili.

A Castelnovo ne' Monti hanno già aderito all'iniziativa Silvia Dalla Porta, Alessandro Ferretti  e Anna Gabrini adottando alcune delle Pietre d'inciampo in via I maggio e Isolato maestà.

"Basta una spugnetta e un po' di Sidol", afferma l'associazione, che per facilitare l'iniziativa ha pubblicato qui l'elenco delle Pietre d'inciampo presenti sul territorio reggiano e provincia. "Vi chiediamo anche di documentare il gesto inviandoci una foto sui nostri canali social o via mail all'indirizzo [email protected]".

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48