Al Cerreto tutto pronto per la riapertura, da lunedì 15 febbraio in Emilia Romagna si torna a sciare

Cerreto Laghi

Tutto pronto da lunedì 15 febbraio per l'impianto sciistico di Cerreto Laghi. Una data tanto attesa sia per gli operatori del settore che per tutti gli appassionati: da lunedì si potrà finalmente andare a sciare nei comprensori dell'Emilia Romagna, sperando resti in zona gialla.

"Noi siamo pronti a ripartire - afferma Marco Giannarelli, direttore della società che gestisce gli impianti sciistici di Cerreto Laghi, la Turismo Appennino. Speriamo che questa sia davvero la volta buona per avviare la stagione sciistica 2020-2021 e che l’Emilia resti zona gialla. Certo ci mancheranno gli amici della Liguria e della Toscana, ma avremo finalmente i nostri emiliano-romagnoli come la scorsa estate".

Sembra infatti che gli spostamenti saranno vietati fino al 25 febbraio e che da fuori regione possano venire solo i tesserati Fisi degli sci club e quelli che hanno la seconda casa. "Chi si trova nelle condizioni di poter sciare al Cerreto, può venire tranquillamente, perché qui abbiamo attivato tutte le procedure anti-coronavirus alla lettera", continua Giannarelli.

Da dieci giorni lui e il suo staff stanno lavorando per riaprire in sicurezza tutti i tre gli impianti presenti sull’appennino reggiano e le 9 piste presenti nell’area. Inoltre, dal 20 di febbraio sarà riaperta e praticabile anche la pista da fondo intorno al Lago Pranda. Dalle nuove disposizioni anti-Covid per gli impianti sciistici emerge la necessità di contingentare le utente: Cerreto Laghi potrà quindi accogliere 2.400 persone, la metà di quelle che normalmente possono essere gestite. E' quindi consigliabile prenotare il proprio skipass in anticipo acquistandolo online. Il costo dell’abbonamento giornaliero varia dai giorni feriali (20 euro) a quelli festivi e prefestivi (30 euro). Spiega il direttore, "è stata attivata la prenotazione online degli skipass e chi non vorrà utilizzare il computer lo potrà fare direttamente in cassa senza fare la fila, evitando così gli assembramenti“.

Saranno infatti attivati tre sportelli con percorsi separati per garantire il distanziamento adeguato e agevolare l’accesso alla seggiovia. "Abbiamo realizzato le corsia per l’arrivo alle seggiovie e il personale addetto all’imbarco fa salire le persone in base al numero contingentato".

Sul piano della sicurezza saranno attivi gli operatori della Croce Rossa di Carpineti e la pattugli dei carabinieri sciatori della stazione di Collagna che effettueranno il controllo degli sciatori in marito al distanziamento e utilizzo della mascherina. "Da dicembre facciamo funzionare gli impianti solo per gli atleti degli sci club - prosegue Giannarelli - e per noi ha rappresentato un costo. Tra ragazzi e famiglie, però, qualcosa si è mosso in paese tra negozi, alberghi e ristoranti. Questo fine settimana abbiamo la finale del trofeo Pinocchio che verrà disputato in due turni, fra oggi e domani perché non sono ammessi più di 150 concorrenti per volta. Lunedì invece saremo pronti per accogliere tutti gli appassionati".

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Visti gli esiti di positivita’ di covid 19 avuti recentemente,in loco,nel paese di Cerreto Laghi, auspico in una fruenza responsabile e priva di assembramenti

    Belli Libero

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48