“I ricordi sono la tua bellezza” (poesia di Alberto Bottazzi)

Materna terra ferita, lacerata, abbandonata, aspra di pietre, incanto dei miei occhi lucidi di ritorno che non vogliono vedere quel che sei, ma quel che eri.

Cingo il tuo capo di alloro di memoria, vado per la via cantando inni di giovinezza, quando forte scorreva la passione nelle vene del desiderio.

Spaccature dei tuoi monti come rughe profonde sulla fronte, sentieri di orizzonti albeggianti, tramonti infuocati, amori impossibili e cocenti delusioni.

Respiro la tua aria delicata, ascolto il soffio del vento che consola i malanni dell'anima... è un respiro lento, appagante, silenzioso.

Materna terra, gocce di rugiada accompagnarono il mio cammino verso l'ignoto, piccole gocce che addensandosi con le altre più grandi, formarono le nubi che oggi ritrovo al mio ritorno nel tuo cielo, un cielo cupo, minaccioso come le insidie della vita... terra aspra di pietre... i ricordi sono la tua bellezza!

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48