“Il bicchiere di cristallo” (poesia di Dante Bortolotti)

Il bicchiere di cristallo
Sono di fragile cristallo di rocca
i grandi amori degli uomini
quasi mai si conservano intatti
solo gli Dei amano in eterno.
Ti ho amata...nella vita terrena
per i lunghi giorni d'estate
e sembrò che il cielo d'infinito azzurro
ci nascondesse alla vista dei Demoni.
Ma non fu così...il fragile cristallo
si spezzò. al rombo dei tuoni d'autunno
e prendemmo sentieri diversi
per ritornare alle città lontane.
Attraversammo il tempo delle rose
che sbocciano...senza aver pensiero di noi,
vivemmo la nostra vita al sole
d'altre passioni...di altri desideri
Solo ora che il mio tempo è finito
mi ricordo di te...la ragazza che danzava
nel sole...che piangeva disperata
alla luna...al cristallo spezzato.
Se avremo il nostro posto
al tavolo degli Dei
sarò seduto ad aspettarti
qualcosa d'incompiuto ci lega.
Mi piacerebbe un grande bicchiere
di cristallo di rocca...adoro il suo calore
te lo poserò davanti...colmo d'ambrosia,
berremo insieme...se tu ci sarai.
Da " La Cultura dell'Alba" inedita---Diritti Riservati--
Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48