“Fiore di sera” (poesia di Luca Sillari)

(Foto di Luca Sillari)

Esile fiore nato da un seme germogliato su una terra arida e pietrosa,
forte di bellezza hai rotto le radici
e nel vento sei volata nella terra del miraggio.
Da allora fiorisci su terre d' asfalto ancora più dure,
come incantata fiorisci ogni notte, aspettando,
finché qualcuno ti coglie,
Ti colgono mani di noia,
s' inebriano col tuo profumo,
storditi dalla solitudine che,
poi regalano a te:
Ma tu, chi sei ?
nessuno lo chiede mai?
Ma tu, chi sei ?
nessuno lo chiede mai!
Piccolo fiore
ti avvolgono rami di spine,
per vivere vendi i tuoi petali
senza parlare,
Piccola donna
giocattolo senza destino,
freddo è il tuo grembo
dominio di lusso di antiche passioni,
Questo non era nel sogno,
ma il vento non ti porta più.
Questo non era nel sogno
ma, il vento non ti porta più.
Ma tu, chi sei ?
nessuno lo chiede mai.

 

Luca Sillari, Marzo 2021

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48