Posa della fibra ottica, ritardi di anni in montagna e cavi abbandonati nei terreni. “Che succede?”

Così a Cerrè di Toano

Pare una odissea senza fine la posa della banda larga in Appennino. Abbiamo più volte affrontato il tema - e ancora ad oggi non si ha certezza di quando questa sarà attiva nella maggior parte dei comuni montani, dopo i lavori di posa iniziati tre anni addietro -. Oggi torna sul tema l'imprenditore Andrea Caselli, con una foto denuncia. "Dopo alcuni post su Facebook relativi ai problemi delle connessioni telefoniche e di rete, sono mesi ma ormai, si può dire anni, che la cosiddetta banda larga non è ancora stata completata nel territorio comunale - di Toano ndr, in questo caso -, almeno qui a Cerrè, ma credo da altre parti".

"L’anno scorso abbiamo - prosegue Caselli - assistito a tagli nell’asfalto dove è stata interrata la fibra e sistemati i pozzetti di ispezione e poi per mesi non si è visto più nessuno. All’inizio di quest’anno fortunatamente sono ripresi i lavori per cablare la fibra e dove non si poteva interrarla mettendola sui pali dell’ Enel e finalmente così permettere agli utenti di attivate il servizio". Ma non tutto è filato liscio. "Purtroppo però i lavori sono stato nuovamente interrotti e il risultato è questo: cavi (tra l’altro molto costosi) abbandonati su terreni privati, centraline alla mercé delle intemperie, cavi a penzoloni su alcuni tralicci della corrente ad alta tensione, insomma tutta una confusione che sinceramente fa veramente arrabbiare non solo a guardarla, ma anche a pensare il mancato servizio che da anni è stato promesso nel nostro territorio".

"Alcuni proprietari di terreni si sono già fatti sentire lamentando che questi cavi buttati così alla rinfusa impediscono, sia il passaggio che la normale attività di lavorazione dei campi con i macchinari. A questo punto mi chiedo se le ditte incaricate a terminare il lavoro siano ancora abilitate oppure sia successo qualcosa tipo, una recessione di un contratto o addirittura il fallimento delle medesime. Mi chiedo: a chi compete supervisionare i lavori? Queste ditte devono rispettare dei contratti? Ci sono delle penali nel mancato termine dei lavori? Mi chiedo se qualcuno che abbia autorità nel territorio sia informato di questo".

Tra i commenti quello di Valentina: "Anche perché e da due anni a questa parte che ai bambini e ragazzi delle scuole serve una connessione decente visto che siamo in dad ... è da anni che si parla di fibra ma non se ne vede neanche l ombra... visto che le connessioni che ci sono ora non bastano..."

Risponde, tra i commenti il sindaco di Castelnovo Monti, Enrico Bini: "Abbiamo fatto questa mattina - ieri ndr - un incontro con la Regione come sindaci per chiedere un intervento verso il Governo affinché intervenga su Infratel che ha vinto la gara per estendere la fibra. Abbiamo chiesto anche un intervento anche verso gli operatori privati perché sono in ritardo con l'estendimento e il completamento delle infrastrutture. Operatori che preferiscono investire nelle zone più abitate".

Nel Carpinetano, invece, la posa della banda larga è conclusa da tempo. Si è però in attesa del collaudo, mentre resta da capire a chi competerà "l'ultimo miglio", ovvero l'allacciamento con le abitazioni private.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

5 Commenti

  1. meno il territorio avrà infrastrutture, più si spopolerà e così via come un cane che si morde la coda . Specialmente ora che si potrebbe tranquillamente lavorare da casa se ci fosse una connessione decente.Cosa che non mi è stata possibile .

    maru

    Rispondi
  2. concordo con maru. anche a Casina in alcune zone ancora non coperte dalla fibra (tipo la mia 🙂 ) , soprattutto ora con le scuole in DAD è praticamente impossibile lavorare e partecipare alle lezioni online in maniera acettabile…ma d’altronde siamo solo nel 2021 , richiedere la fibra nell’alta montagna casinese è in effeetti esagerato

    GP

    Rispondi
  3. E’ veramente ora che cambi la pubblica amministrazione, burocrazia e la politica in genere se, in particolare nel nostro0 appennino, non vogliamo che avvenga il completo spopolamento e perdiamo anche questa opportunità per ripopolare ( con il telelavoro e la fibra di azzerano le distanze ….) .
    Occorre anche ricordare però che è proprio di questi giorni il fatto che Carpineti tutti i providers stanno vendono la fibra come se ci fosse ma quello che stanno vendendo non è vera fibra (ultimo Km) ma un collegamento via satellite, che in teoria c’è già da tempo, anche con Eolo (per esempio).
    Bisognerebbe che oltre a fare riunioni e sollecitare Provincia Regione e Governo che si facesse anche informazione: oggi sottoscrivere un contratto nuovo di presunta fibra (via satellite NO cavo) vincola gli utenti anche per anni con anche condizioni ( prezzo e prestazioni) che SONO SICURAMENTE PEGGIORI RISPETTO A QUELLE CHE SI POTRANNO AVERE QUANDO SARA’ FRUIBILE LA VERA FIBRA CON CAVO DI FIBRA OTTICA IN CASA.
    Bene sollecitare, bene cercare di capire che gestirà l’ultimo miglio, bene pressare sui tempi di completamento ma anche INFORMARE e SOLLECITARE sistemazione dei problemi viari che i vari attori coinvolti in questo FONDAMENTALE PROGETTO stanno facendo! ( strade con tagli e buchi tombini posati 10 cm sotto il manto stradale, ecc ecc!). Questi disagi, se protratti nel tempo sono un’ulteriore “tassa” che questa endemica disorganizzazione e confusione di competenza comporta a tutti i cittadini indipendentemente che siamo utenti della rete.

    Massimo Carpineti

    Rispondi
  4. Carissimo Enrico, ritenedoti una persona molto capace e con un bagaglio professionale di tutto rispetto, nell’ambito privato e della cosa pubblica, mi sarei aspettato da te una considerazioni sulle imprese, che da molto LONTANO senza nessun legame con il territorio vengono a realizzare lavori RAFFAZZONATI nella nostra terra.
    Da persona che ha lavorato per anni nel settore dell’impiantistica e nella telefonia, giudico di scarsa qualità i lavori eseguiti.
    I ritardi secondo me passano in secondo piano.
    Cordialmente

    Roberto Malvolti

    Rispondi
  5. ho visto verso la fine dell’articolo che a Carpineti si sono conclusi i lavori… ma dove? in che film? alcune settimane fa sul portone di casa ho trovato attaccato un volantino di un gestore di telefonia che diceva: “ora hai la fibra a casa tua, accedi all’offerta… tal dei tali”. Pur non avendo intenzione di fare un contratto con loro ho chiamato per avere delucidazioni… la risposta è stata: stiamo lavorando per portare la fibra.
    Stessa risposta di 5 anni fa!!! Come presa in giro è molto buona! Ormai non ci credo più!!!

    Max Carpineti

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48