Via la foto di Rabotti dall’angolo espositivo. Pigoni: “determinare lo scopo dell’angolo e titolarlo”

Paolo Pigoni, consigliere della lista "Castelnovo Libera" è co-firmatario - insieme ad altri consiglieri di minoranza - della mozione per rimuovere la foto di Celio Rabotti, sindaco di Castelnovo negli anni '20, dall’angolo celebrativo dei sindaci dislocato al secondo piano del municipio.

La rimozione verrà discussa in consiglio comunale. Le ragioni sono correlate alla sua attiva partecipazione alla vita fascista con incarichi e azioni di rilievo che determinarono la morte nei lager di alcune persone di religione ebraica. Una decisione che ha aperto un acceso dibattito, come afferma lo stesso Pigoni "che testimonia quanto il periodo fascista e della resistenza partigiana sia da sempre all’attenzione dei cittadini della nostra montagna. E questo non può che far piacere - continua - perché la testimonianza e il contributo di tanti nella ricerca del passato dà un
risultato il più possibile vicino alla verità storica".

L'angolo espositivo di cui parla Pigoni mostra le foto dei sindaci dall’Unità d’Italia ad oggi, senza però - ed è questo il motivo della contestazione - una chiara titolazione che ne determini lo scopo. "L'origine dell'elencazione riconducibile all'Unità d'Italia - spiega - fa pensare che l'obiettivo del muro sia la celebrazione dei protagonisti della storia italiana".

"È chiaro che con questa chiave di lettura - continua - l’inserimento di nomi liberticidi è contradditorio, forviante e
inaccettabile dal punto di vista del merito storiografico di ognuno. Diverso potrebbe essere invece se si trattasse di un'antologia cronologica di nomi".

Da qui, la proposta di discutere in consiglio comunale lo scopo dell'angolo e, in base alla finalità che sarà determinata, titolarlo o cambiarlo nella sua composizione. "Io non sono oscurantista o iconoclasta, anzi desidero che coloro che hanno fatto la storia siano ricordati tutti, - conclude il consigliere - ma ciascuno con i propri meriti, demeriti e sfaccettature".

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

4 Commenti

  1. magari e stato obbligato, non ci avete pensato? o eri per loro o eri contro di loro rischiando la pelle.

    anonimo

    Rispondi
  2. Consiglieri e assessori occupatevi dei problemi di oggi che sono tanti e impellenti. Se le vostre priorità ora sono queste forse non siete le persone giuste per il ruolo che ricoprite.

    Giovanni

    Rispondi
  3. Pienamente in accordo con il Sig. Giovanni;da quanto tempo è esposta questa foto?

    Armando

    Rispondi
  4. La proposta cerca di rimediare ad una pessima iniziativa ma credo la peggiori. Chi ha fatto quella interrogazione potrebbe provare a chiedere scusa per l’improvvida accusa di appartenenza alla loggia P2 quando ciò è stato smentito.

    Gianni

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48