Il Cai Bismantova sui divieti sul pianoro della Pietra

Riceviamo e pubblichiamo

Il Consiglio Direttivo della sezione CAI Castelnovo ne’ Monti – Bismantova, interviene in merito alla recente delibera approvata dal Consiglio Direttivo del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano che vieta l’accesso al pianoro sommitale della Pietra di Bismantova alle mtb e alle e-bike.

La Pietra di Bismantova è un monumento naturale di straordinaria importanza storica e naturalistica; un ambiente di spiritualità laica e religiosa. Spiritualità, cultura e lavoro contadino e, da un secolo a questa parte l’alpinismo, ne hanno caratterizzato la frequentazione e l’identità, in genere rispettando l’ecosistema, l’equilibrio degli interessi e la proprietà privata che caratterizza l’intera area.

In particolare negli ultimi anni, dopo la costituzione del Parco Nazionale, assistiamo ad un’esponenziale crescita dei frequentatori e delle attività, voluta e promossa da Enti Locali e Associazioni, che impone qualche riflessione sulla sua sostenibilità ed alla quale è difficile per chiunque sottrarsi.

La delibera del Parco Nazionale (e i relativi chiarimenti), che il Consiglio Direttivo della Sezione CAI Bismantova condivide nel merito, si inserisce in un contesto di regolamentazione, educazione e prevenzione che potrebbe riguardare anche altri luoghi del Parco Nazionale.

Il pianoro sommitale presenta caratteristiche tali da rendere necessaria una regolamentazione specifica per la sua tutela. È un luogo, inoltre, di grande valore simbolico, che è giusto sia frequentato liberamente solo a piedi, chiedendo a tutti i frequentatori di rispettarne l’integrità ed anche la spiritualità

Altri problemi sono all’attenzione degli Enti preposti, primi tra tutti la regolamentazione del traffico automobilistico, le aree di parcheggio, il rispetto del divieto ai mezzi motorizzati, l’eccessiva espansione delle zone boscate; il CAI Bismantova intende collaborare, con la propria autonomia di giudizio e di pensiero, alla corretta frequentazione di questo “nostro” preziosissimo patrimonio.

Lo scopo primario del Club Alpino Italiano, del resto, è proprio quello di educare ad una frequentazione corretta della montagna, al rispetto della particolarità dei luoghi, alla “cultura del limite” come presupposto utile a trarne i maggiori benefici emotivi.

 Per il Consiglio Direttivo della sezione CAI Castelnovo ne’ Monti-Bismantova

Il Presidente

Gino Montipò

Castelnovo ne’ Monti  22 aprile 2021

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48