“Alla mia sposa” (poesia di Alberto Bottazzi)

 

Passo dopo passo,

con aria invaghita,

la tua figura mi segue

nei meandri della vita.

Il tempo corre, ma non mi offende,

serena è l’alba fino al tramonto,

la nostra avventura si riflette gaia

nei personaggi di un bel racconto.

Ogni volta che sorridi mi catturi

sei luce intorno, concretezza e verità,

la tua mente guida i miei passi insicuri,

diffondi nell’essere fiducia e complicità.

La voce dell’anima ripassa la mia vita,

l’uomo malato d’amor aspetta la sua cura,

ricurvo sullo scritto alla ricerca della dignità,

nell’arte, nel pensiero e nella letteratura.

Appare triste, disorientata e sepolcrale

la realtà fuori dai vetri della finestra...

sul sentiero preparato per me dal destino

ci sei tu, amore mio, essenza di ginestra.

Alberto Bottazzi

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48