Home Cronaca Blitz dei carabinieri: 5 arresti e oltre un chilo e mezzo di...

Blitz dei carabinieri: 5 arresti e oltre un chilo e mezzo di droga sequestrata

4
0

Cinque gli arresti per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. E’ questo il bilancio di una vasta operazione antidroga eseguita nelle prime ore di giovedì della scorsa settimana dai Carabinieri della Compagnia di Reggio Emilia e di Castelnovo ne' Monti, con la collaborazione investigativa della sezione narcotici della squadra mobile della Questura di Reggio Emilia e della Guardia di Finanza.

Tra gli arrestati spicca A. M., 46 anni, già condannato per estorsione nel processo Aemilia, conosciuto per i suoi video infarciti di insulti ai reggiani e più di recente per il video, diventato virale, che lo ha immortalato mentre aggredisce a freddo, trascina sull'asfalto e scaraventa nel torrente Crostolo un suo conoscente che era seduto al tavolino di un bar di via Dalmazia.

Al momento gli arrestati con l'accusa a vario titolo di detenzione e spaccio di stupefacenti sono cinque: oltre al 46enne anche un 41enne di Reggio Calabria, un uomo di 26 anni originario del Kosovo, una 46enne di Scandale con la figlia di 23 anni di Montecchio.

I carabinieri parlano di "sodalizio” molto attivo nel mercato degli stupefacenti in provincia di Reggio Emilia. Altre persone potrebbero essere coinvolte.

Nel corso dell'ininterrotto servizio di osservazione svolto presso l’abitazione di uno degli arrestati poco prima delle 12, i militari hanno notato un giovane, di nazionalità kosovara, a bordo di una Golf grigia che, in pochi secondi, è entrato e uscito dall'appartamento allontanandosi precipitosamente a bordo del mezzo.

Nel fondato sospetto che avesse appena consegnato un ingente quantitativo di droga, l’uomo è stato seguito dai militari e fermato pochi minuti dopo nel modenese. Aveva oltre 7000 euro in contanti suddivisi in rotoli avvolti nel cellophane, dei quali non ha saputo giustificare la provenienza.

Nel frattempo sempre presso l’abitazione oggetto di osservazione, sono giunte due donne di Reggio Emilia, madre e figlia: anche loro entravano ed uscivano in pochi secondo. Fermate e perquisite sul momento, avevano ben 932 grammi di hashish suddivisi in 5 involucri e 313 grammi di cocaina ripartiti in 6 involucri.

A quel punto è scattata la perquisizione presso l’abitazione, dove sono stati trovati, nascosti in lattine di coca cola modificate, 74,4 grammi di cocaina e 100 grammi di hashish.

Durante la perquisizione ha bussato alla porta A.M: i carabinieri hanno perquisito anche lui e gli hanno sequestrati altri 7000 mila euro in contanti ritenuti pertinenti all' illecita attività di spaccio.

Tuttavia le manette per A. M. sono scattate in quanto destinatario di decreto di arresto ritardato, emesso nei suoi confronti e nei confronti del complice il 26 marzo scorso dalla Procura di Reggio Emilia, a seguito dell' arresto di un tunisino trovato con 53 grammi di cocaina. Anche in quella circostanza le indagini sono state condotte dai Carabinieri della Sezione Operativa di Reggio Emilia e dall' Aliquota Operativa di Castelnovo Monti.

Articolo precedentePer la fine del mese mariano recita del Rosario sul sagrato della Pieve a Castelnovo ne’ Monti: ore 20,30
Articolo successivoCovid 19: la situazione di lunedì 31/5. Solo un nuovo contagio a Viano!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.