La festa di Prima Comunione e la gioia di un Battesimo allietano la parrocchia di Carpineti

UNITÀ PASTORALE DI CARPINETI (335/8257036)

 San Prospero, San Biagio, San Donnino, San Pietro,

Onfiano, Pantano, Pianzano, Poiago e Pontone

Vita parrocchiale dal 06 al 13 giugno 2021

 

DOMENICA 

06 giugno

SOLENNITA’ DEL CORPUS DOMINI. S. Messe: Carpineti ore 8.30 (libera intenzione)

ore 11.15 (S. Messa solenne di Don Marcello Mantellini) ore 18.00 (def. di Ceci Camillo)

Pontone ore 10.00.            Pantano ore 10.00

LUNEDI’

07 giugno

Gesù istituisce l’Eucaristia durante la cena pasquale. Donando il suo Corpo e versando il suo Sangue egli precede le azioni del nemico facendo della sua morte un’offerta a Dio. Ogni celebrazione eucaristica attualizza l’unico sacrificio di Cristo Salvatore, il sacrificio della Croce, ed è per questo anche memoriale del suo amore smisurato.

S. Messa: ore 18.00 (libera intenzione)

MARTEDI’

08 giugno

S. Messa: ore 18.00 (libera intenzione )
MERCOLEDI’

09 giugno

S. Messa: ore 10.30 (def. Ori Giulio )
GIOVEDI

10 giugno

S. Messa: ore 18.00 (def. Muratori Franco e Noemi )
VENERDI’

11 giugno

Solennità del Sacro Cuore di Gesù

S. Messa: ore 20.30 ( per i sacerdoti )

SABATO

12 giugno

Memoria del Cuore Immacolato di Maria. S. Messa ore 10.00

S. Messa di Prima Comunione ore 15.30 Chiesa di Carpineti

S. Messa festiva: ore 18.00 a S. Donnino

DOMENICA

13 giugno

S. Messe: Carpineti ore 8.30 (libera intenzione) ore 11.15 (pro populo) ore 18.00 (libera intenzione)                                                                      Pontone ore 10.00.        Pantano ore 10.00 festa di S. Antonio da Padova.

 

Meditazione domenicale. Il Corpo nella nuova alleanza. L’Eucaristia è il cibo preparato da Cristo, sacerdote della nuova ed eterna alleanza, che si è donato per noi per trasformarci in lui. La prima lettura descrive la conclusione dell’alleanza con Dio: il popolo ebraico si impegna a fare quanto il Signore vuole. Mosè conferma il patto aspergendo con il sangue delle vittime l’altare (simbolo di Dio) e il popolo, sancendo così una comunione di vita. Cristo, dice la seconda lettura tratta dalla Lettera agli Ebrei, è venuto come “sommo sacerdote, ottenendo una redenzione eterna”, creando la nuova alleanza con Dio, per tutti i popoli. Nel racconto dell’Ultima cena secondo Marco (vangelo), Gesù istituisce l’eucaristia durante la Pasqua ebraica. L’ultimo gesto liturgico da parte del Gesù terreno ci aiuta a comprendere come nella celebrazione eucaristica, ricevendo e adorando l’eucaristia, noi riceviamo la salvezza che Cristo ci ha donato con la sua morte e risurrezione, diventando così suoi collaboratori per realizzare il disegno d’amore del Padre.

La gioia di un battesimo. Oggi 06 giugno alle ore 16.00 Gualandri Matteo e Panetti Francesca, portano al fonte battesimale la loro primogenita Cecilia. Il battesimo è la porta dei sacramenti – nessun altro sacramento è dato prima del battesimo o senza il battesimo- e prosegue pienamente nell’Eucaristia. Esso è strettamente legato all’annuncio evangelico e alla fede: l’annuncio, ascolto nella fede, prende corpo nel sacramento del battesimo, segno efficace della Grazia e dell’ingresso nella vita cristiana. Cari genitori, il battesimo è il sacramento della fede nel Signore Gesù, la vostra bimba viene battezzata nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo, a voi il compito di farle conoscere Dio, che è amore. Dio non agisce in modo magico. Agisce solo con la nostra libertà. Non vi possiamo rinunciare. Dio ci invita a cooperare col fuoco dello Spirito Santo. Il Battesimo rimarrà per tutta la vita dono di Dio, il quale ha messo il sigillo nelle nostre anime. Sarà la nostra libertà a dire quel “si” che rende efficace l’azione divina. Avete scelto per lei il nome di Cecilia che deriva dal latino e significa “cieco”, è il nome di una martire dei primi secoli del Cristianesimo, patrona della musica. La musica quando viene dal cuore è capace di farci vedere e ascoltare le tante cose belle del mondo. Il sorriso e gli occhi luminosi della vostra piccola Cecilia siano per voi e per quanti incontrerà sul suo cammino, gioia e amore. Benvenuta a Cecilia e felicitazioni ai genitori.

Festa del sacro cuore. Il mese di giugno è particolarmente dedicato alla devozione del Sacro Cuore di Gesù e venerdì 11 si celebrerà la sua solennità. Il cuore è il centro della vita ed è anche il simbolo dell’amore; Gesù ce lo ha dimostrato morendo e risorgendo per noi. Dobbiamo essere dunque a Lui riconoscenti e pregare in modo speciale in questo giorno per i sacerdoti perché siano nel loro ministero plasmati dal cuore di Gesù. Nella nostra parrocchia ricordiamo anche con affetto le suore che sono della congregazione dei Sacri cuori di Gesù e di Maria. Mi piace concludere con una preghiera popolare: “Dolce cuor del mio Gesù, fa ch’io t’ami sempre più. Dolce cuore di Maria, siate la salvezza dell’anima mia”.

Festa di prima comunione. Sabato 12 giugno nella nostra chiesa Maria Ausiliatrice alle ore 15.30 Ancora Simone, Bertoni Daniel, Bertoni Nicole, Bolondi Gioele, Branchetti Giovanni, Cilloni Pietro, Fontanelli Matteo, Franzoni Federico, Gentili Sara, Ghinelli Valentina, Iellamo Matilde, Lamberti Melissa, Ruggi Tommaso e Zanelli Serena si accosteranno per la prima volta alla mensa del Signore per ricevere il dono del suo Corpo. Cari bambini e genitori, vi trasmetto un pensiero semplice di Papa Francesco: “l’Eucaristia costituisce il vertice dell’azione di salvezza di Dio: il Signore Gesù, facendosi pane spezzato per noi, riversa infatti su di noi tutta la sua misericordia e il suo amore, così da rinnovare il nostro cuore, la nostra esistenza e il nostro modo di relazionarci con lui e con i fratelli… Cari amici, non ringrazieremo mai abbastanza il Signore per il dono che ci ha fatto con l’Eucaristia! È un dono tanto grande e per questo è tanto importante andare a messa la domenica, non solo per pregare, ma per ricevere la Comunione, questo pane che è il Corpo di Gesù Cristo che ci salva, ci perdona, ci unisce al Padre. È bello fare questo!”. Il primo incontro con il Signore Gesù nella comunione eucaristica certamente cari bambini può essere un momento meraviglioso, entusiasmante, indimenticabile. Dipende da noi perché ciò avvenga. Non fermiamoci al lato esteriore della festa, pure importante e ricordiamoci che questo è solo l’inizio di un cammino che, Comunione dopo Comunione, preghiera dopo preghiera, si va approfondendo e saldando sempre di più. Cari genitori, come vi siete impegnati in questo periodo a far loro frequentare la messa del sabato e il catechismo, continuate a dare ascolto a Gesù che ci dice: “Lasciate che i bambini vengano a me e non glielo impedite perché a chi è come loro appartiene il Regno di Dio”. Vi ringrazio per la vostra collaborazione e con voi ringrazio le catechiste Ilaria Giovanelli, Suor Anna e Sara Costi: senza di loro non sarebbe stato possibile giungere a questo bel giorno. Il Cuore Sacratissimo di Gesù benedica voi e i vostri bambini. È superfluo dirvi che attendo con gioia di celebrare questa messa di Prima Comunione.

Offerte ricevute: In memoria di Casini Angela, i famigliari per la chiesa. Anonima offerente per la Caritas. A tutti grazie!

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48