E’ morto Rinaldo Triglia, responsabile del Pronto soccorso del Sant’Anna

E' una Castelnovo più sola e triste quella che appresta ad addormentarsi questa sera. E, con lei, anche tutto l'Appennino o, almeno, chi aveva avuto modo di conoscere le competenze e la professionalità di Rinaldo Triglia, scomparso oggi, dopo che alcune settimane fa era stato colpito da un'ictus.

Originario di Costa de' Grassi, dopo la laurea in medicina e i primi anni di carriera era divenuto responsabile del Pronto soccorso al Sant'Anna di Castelnovo ne' Monti e, anche, impegnato nel mondo del volontariato, nell'Atletico Montagna, di cui era medico sociale e dirigente, e, prima ancora, con l'A.C. Castelnovo Monti. I messaggi di cordoglio che in questi minuti sono indirizzati alla famiglia, moglie e giovane figlio in via Falcone a Castelnovo, sono unanimi e ne ricordano cuore e bravura. Moltissime le persone che, magari pur non conoscendolo, lo avevano avuto come medico curante proprio negli accessi in emergenza all'ospedale castelnovese oppure nelle veste di sostenitore dei diversi progetti sportivi.

Commosso il ricordo della Croce Verde di Castelnovo ne' Monti e Vetto: "Dottorone... ci mancherai. Che tristezza infinita. Che la terra ti sia lieve caro Rinaldo" e quello dell'Atletico Montagna: "Una notizia molto triste per tutta la società e per tutto lo sport la scomparsa di un grande appassionato, nonché nostro dirigente. Tutto l’Atletico Montagna si stringe con affetto alla famiglia. Simo sicuri che da lassù seguirai tutte le partite dei ragazzi, riposa in pace Doc.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

28 Commenti

  1. Ciao Rinaldo, ci mancherai, R.i.p. Sentite condoglianze alla famiglia.
    Erminia de Cristofaro

    Rispondi
  2. Ciao Rinaldo riposa in pace, sentite condoglianze alla famiglia.
    ALBERTO BINI

    Rispondi
  3. Ti ricordiamo con immenso affetto per la tua competenza, la disponibilità e la passione che mettevi in ogni cosa che affrontavi; le nostre più sentite condoglianze a tutta la tua famiglia
    Luciano Montermi e Marisa Pantani

    Rispondi
  4. Bruttissima notizia cia dottore r.i.p.
    Luca Peretti

    Rispondi
  5. Sono profondamente addolorata.
    Porgo le più sentite e sincere condoglianze alla famiglia.
    Elena Attolini

    Rispondi
  6. Ciao Rinaldo,
    Sei stato un padre professionale burbero e scontroso, ma sempre pronto a sacrificarti per il tuo gruppo di lavoro e a dare un avvertimento o un consiglio maturato dalla tua esperienza.
    Grazie per la fiducia ed il supporto che mi hai dato, quando sono arrivata nel tuo reparto giovane e inesperta, stimolandomi a crescere.
    Il tuo ricordo vivrà nella mia mente
    Micaela
    Sincere condoglianze alla famiglia
    Micaela e Marcello

    Rispondi
  7. Impossibilitata a farlo di persona porgo sentite condoglianze ai familiari. Mi rimarrà il ricordo di tanti anni passati insieme al lavoro, momenti felici e momenti tristi.
    Mi mancherai “Triglione “. Ora vola libero..
    Silvia Ferri.

    Rispondi
  8. Ricordo con simpatia Rinaldo. Mi diventa difficile chiamarlo dottore, anche se lo era, bravo ed attento ai pazienti. Lo ricordo come compagno di liceo, lui più grande di me, tranquillo e simpatico. Lo ricordo ancora ad accogliermi al pronto soccorso a maggio 2014, dopo un incidente d’auto. Avevo solo un’abrasione al polso, ero entrato per sincerarmi delle condizioni dell’altro automobilista, una persona sui settant’anni, che aveva sbagliato manovra, invaso la mia corsia, un urto inevitabile, fortissimo. Non volevo farmi visitare, non volevo far perdere tempo al medico e agli infermieri. Rinaldo però, dopo uno sguardo, insistette per visitarmi. Col suo occhio esperto si era accorto che qualcosa non andava, aveva visto una impercettibile paralisi al volto. Dopo la sua accurata visita, chiamò il neurologo, che confermò la sua prima diagnosi. Mi sottopose ad una tac e poi, visto l’esito, con urgenza ad una risonanza magnetica, voleva controllare immediatamente una eventuale emorragia endocranica. Lo scoppio dell’airbag mi aveva causato un leggero trauma, una commozione cerebrale. Solo al termine di tutti gli esami, negativi, lo vidi sollevato e, con prescrizione di stare a riposo per qualche giorno, mi lasciò andare a casa. Io lo chiamavo solo Rinaldo, tutto il tempo, perché era un amico. Ma lo consideravo un medico, un ottimo medico. Adesso lo vorrei salutare così: ciao Dottore! Un giorno sono sicuro che verrò a trovarti, lì dove sei ora, faremo una lunga chiacchierata, e troverò il tempo per darti la mano e dirti grazie. Ciao, dottor Rinaldo Triglia.
    Un abbraccio a te e alla tua famiglia, il tuo compagno di liceo,
    Alessandro Raniero Davoli

    Rispondi
  9. Ne conserverò sempre un bel ricordo. Porgo ai famigliari le mie più vive e sincere condoglianze.
    Paolo Bolognesi

    Rispondi
  10. Ci uniamo al vostro dolore per la grande perdita che vi ha colpiti. Le nostre più sincere condoglianze. Lillo, Lucia e Mimmo

    Rispondi
  11. Ciao Rinaldo, te ne sei andato troppo presto, troppo, ma hai lasciato in eredità a quanto hanno avuto la fortuna di conoscerti e lavorare con te l’esempio di una grande dedizione al lavoro, a servizio di tutti coloro che varcavano la soglia del Pronto Soccorso di Castelnovo Monti. Hai saputo unire la tua seria professionalità alla tua grandissima umanità, le tue competenze tecniche al tuo profondo amore per i servizi sanitari del nostro Appennino.
    Sei stata la persona che si vorrebbe incontrare nel momento del bisogno, sei stato il collega con il quale è stato un privilegio collaborare, costruire percorsi, un esempio per chi continuerà il cammino dopo di te.
    Ti ricorderò sempre come un grande uomo. Grazie, Rinaldo!
    Sentite condoglianze alla famiglia.

    Rispondi
  12. Le sezioni AVIS della montagna sono vicine alla famiglia del dottor Triglia che per qualche tempo si prestò ad essere il medico che sottopone i volontari alla visita preliminare alla donazione di sangue.
    Come era nella Sua natura anche in quelle circostanze dimostrò la Sua dedizione alla comunità e al sostegno al volontariato.
    Grazie dottore e che la terra ti sia lieve!
    Le sezioni AVIS della montagna reggiana

    Rispondi
  13. Ciao Grande Rinaldo!
    Riposa in Pace!
    Grazie per la Tua grande competenza e umanità!
    Sentite condoglianze alla famiglia!
    Valterino Malagoli

    Rispondi
  14. Esprimo le più sentite condoglianze a tutta la famiglia
    Gianni Zannini

    Rispondi
  15. Ho avuto il piacere di lavoro insieme al dr. Triglia nel Pronto Soccorso di Castelnovo né Monti. E’ stato un gran maestro. Mi è sempre stato vicino. E’ una notizia che mi rattrista. Conserverò sempre un gran ricordo.
    Sentite condoglianze alla famiglia per questa grave perdita !
    Fabrizio Cristiano

    Rispondi
  16. Sentite condoglianze.
    Paolo Lazzaro Capanni

    Rispondi
  17. Amico mio,
    Ricordi le lunghe ore trascorse nelle aule universitarie?
    Ricordi le nostre prime esperienze lavorative ( in Medicina le EGA e le anamnesi erano tutte nostre! )?
    Ricordi le lunghe telefonate per confrontarci su casi clinici complicati?
    Ora che troppo presto te ne sei andato, penso con nostalgia a quanto abbiamo condiviso e a quanto sarà triste pensare che non sei più con noi.
    Da lassù Tu pensa a proteggere tutti noi ed i Tuoi cari.
    Ciao Ri.
    Non ti dimenticherò.
    Anna Barbara Milani

    Rispondi
  18. Non ci sono parole… Vi siamo vicini in questo difficile momento.. Benvenuti Federica e famiglia

    Rispondi
  19. Sentite Condoglianze alla famiglia per la scomparsa del caro Rinaldo.
    Giuliano Cherubini

    Rispondi
  20. con immenso dolore porgo le mie più sentite e sincere condoglianze a tutti i familiari
    daniele costi

    Rispondi
  21. Addolorati per la triste notizia, porgiamo le nostre condoglianze alla famiglia e al fratello Corrado e famiglia, ciao Rinaldo
    Claudio e Vanna Azzolini

    Rispondi
  22. Ciao Rinaldo non ti dimenticheremo mai. Sentite condoglianze ed un grande abbraccio alla famiglia da tutti noi.
    Andrea Simone Alessio Zini e Sara Orsetti

    Rispondi
  23. appresa la tristissima notizia mi associo al dolore della carissima Mariangela e del figlio.
    Carmine Muccari

    Rispondi
  24. I colleghi della Continuità Assistenziale appresa la triste notizia della scomparsa del caro Dott. Triglia, si uniscono al dolore della sua famiglia, a loro le nostre più sentite condoglianze.
    CA distr.di C.Monti

    Rispondi
  25. Uomo buono e generoso.
    Lavorare con te, pur nella concitazione dei momenti, non affannava.
    Presenza rassicurante e limpida.
    Hai costruito tanto. Non sarai dimenticato.
    Raffaella Caselli

    Rispondi
  26. Grazie per tutto quello che hai fatto per tutti noi!
    Un forte abbraccio a Mariangela e Gianluca.
    Maria Gabriella Piazzi

    Rispondi
  27. Caro Rinaldo,
    Non ci sono parole per descrivere il vuoto che lascerai nella nostra quotidianità.
    Grazie per tutto il tempo, tanto, che hai dedicato con dedizione a chiunque abbia varcato la porta del “Tuo” Pronto Soccorso.
    Porterò sempre con me il ricordo dei tanti momenti che abbiamo condiviso, del collega con la C maiuscola che hai sempre dimostrato di essere, con la tua umiltà e grandezza d’animo.
    Ciao ….
    Paola Manini

    Rispondi
  28. A tutta la Famiglia un abbraccio per la triste dipartita di Rinaldo.
    Il ricordo di bei momenti passati insieme alla squadra amatoriale di calcio OBHT sono vivi tutt’oggi. Le piu’ sentite condoglianze a Mariangela ed ai Familiari tutti.

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48