Carpineti, si dà all’e-commerce con carta clonata: rubati 400 euro dal conto di un 27enne

Indebito utilizzo di carta di credito l’accusa mossa a un 42enne abitante nel veneziano dai carabinieri di Carpineti.

Si è rivelato un asso dell'informatica e del crimine: operando da un’altra provincia è riuscito a decodificare le credenziali della carta di credito di un 27enne reggiano dedicandosi all’e-commerce. La vittima, grazie a un SMS fornitogli dal gestore dei servizi interbancari, si è però accorto delle spese anomali bloccando subito la carta e  rivolgendosi ai Carabinieri della Stazione di Carpineti.

I militari, attraverso mirate indagini telematiche, sono così risaliti sia all’hacker che operava dalla provincia di Venezia che ai beni acquistati fraudolentemente in Internet, risultati essere capi d’abbigliamento di una prestigiosa griffe per una spesa complessiva di 400 euro.

Con l’accusa di indebito utilizzo di carta di credito, i Carabinieri della Stazione di san Polo d’Enza hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 42enne residente a Jesolo. E’ stato lo stesso 27enne reggiano ad accorgersi dell’anomalo utilizzo della sua carta di credito grazie al servizio di allerta SMS. Non avendo effettuato alcun acquisto e avendo ancora con sé la propria carta di credito che non aveva ceduto a nessuno, l’uomo si è quindi rivolto ai carabinieri di Carpineti denunciando la frode informatica.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48