Zona Pastorale di Felina: le celebrazioni della settimana

Riceviamo e pubblichiamo

 


Zona Pastorale di Felina
18.07.2021 Domenica XVI del tempo ordinario -  anno B


 

Introduzione alle letture
Ger 23,1-6:
Il profeta instilla fiducia nel popolo invitandolo a credere all’intervento di Dio, che personalmente si prenderà cura di esso.Salmo Responsoriale Sal 22,2-3; 4; 5; 6:
Il salmista tesse le lodi di Dio, che guida il suo popolo.Ef 2,13-18:
L’apostolo ci presenta Cristo quale operatore della pace fra tutti.

Mc 6,30-34:
Nel racconto dell’evangelista possiamo trovare l’annuncio
della realizzazione della profezia di Geremia.


 

Calendario settimanale

Domenica 18 Luglio - Domenica XVI del tempo Ordinario 

Lunedì 19 Luglio
Ore 20,15 Santa Messa a CASA NOSTRA.

Martedì 20 Luglio
Ore 20,15 Santa Messa a CASA NOSTRA.

Mercoledì 21 Luglio
Ore 20,15 Santa Messa a CASA NOSTRA.

Giovedì 22 Luglio santa Maria Maddalena
Ore 20,15 Santa Messa a CASA NOSTRA.

Venerdì 23 Luglio santa Brigida
Ore 10,00 Santa Messa a CASA NOSTRA.

Domenica 25 Luglio san Giacomo Apostolo

 

Benedizioni alle famiglie - Parrocchia di Felina:
Via Monchio via Fornacione, via Ramusana
via don Corsi via Ganapini

 

La CARITAS necessita di: Olio, Biscotti, Farina, Zucchero.
Possono essere consegnati agli incaricati o in parrocchia
Anche le offerte in denaro andranno per l’acquisto di questi beni.


 

Enciclica Laudato sii del Santo Padre Francesco
Capitolo quinto
Alcune linee di orientamento e di azione

II. Il dialogo verso nuove politiche nazionali e locali
178. Il dramma di una politica focalizzata sui risultati immediati, sostenuta anche da popolazioni consumiste, rende necessario produrre crescita a breve termine. Rispondendo a interessi elettorali, i governi non si azzardano facilmente a irritare la popolazione con misure che possano intaccare il livello di consumo o mettere a rischio investimenti esteri. La miope costruzione del potere frena l’inserimento dell’agenda ambientale lungimirante all’interno dell’agenda pubblica dei governi. Si dimentica così che «il tempo è superiore allo spazio», che siamo sempre più fecondi quando ci preoccupiamo di generare processi, piuttosto che di dominare spazi di potere. La grandezza politica si mostra quando, in momenti difficili, si opera sulla base di grandi princìpi e pensando al bene comune a lungo termine. Il potere politico fa molta fatica ad accogliere questo dovere in un progetto di Nazione.


 

Un racconto per l’anima: mi insegni a pregare?
Ho conosciuto un signore che ha raccontato questo episodio accaduto nella sua vita. «Il mio vecchio parroco passava ore e ore in chiesa, pregando. Un giorno, avevo circa 14 anni, gli domandai: “Anch’io vorrei saper pregare, signor parroco”. Dovette accadere allora in lui qualcosa di straordinario, perché sorrise in un modo che non potrò dimenticare. Ecco la sua risposta racchiusa in poche parole: “Per me pregare è: andare a prendere gli ordini dal Buon Pastore. E per te? Quando vai verso Dio, caro, guardalo con amore e digli: Signore, mi metto a tua disposi-zione!”. Quel giorno avevo imparato a pregare. E sono ormai ottant’anni che ogni giorno prego, mettendomi a disposizione di Dio!


 

Per pregare con il Vangelo della prossima Domenica
Domenica XVII del tempo Ordinario (Anno B)
25 Luglio 2021
Vangelo secondo Giovanni (Gv 6,1-15)In quel tempo, Gesù passò all’altra riva del mare di Galilea, cioè di Tiberìade, e lo seguiva una grande folla, perché vedeva i segni che compiva su-gli infermi. Gesù salì sul monte e là si pose a sedere con i suoi discepoli. Era vicina la Pasqua, la festa dei Giudei. Allora Gesù, alzàti gli occhi, vide che una grande folla veniva da lui e disse a Filippo: «Dove potremo comprare il pane perché costoro abbiano da mangiare?». Diceva così per metterlo alla prova; egli infatti sapeva quello che stava per compiere. Gli rispose Filippo: «Duecento denari di pane non sono sufficienti neppure perché ognuno possa riceverne un pezzo». Gli disse allora uno dei suoi discepoli, Andrea, fratello di Simon Pietro: «C’è qui un ragazzo che ha cinque pani d’orzo e due pesci; ma che cos’è questo per tanta gente?». Rispose Gesù: «Fateli sedere». C’era molta erba in quel luogo. Si misero dunque a sedere ed erano circa cinquemila uomini. Allora Gesù prese i pani e, dopo aver reso grazie, li diede a quelli che erano seduti, e lo stesso fece dei pesci, quanto ne voleva-no. E quando furono saziati, disse ai suoi discepoli: «Raccogliete i pezzi avanzati, perché nulla vada perduto». Li raccolsero e riempirono dodici canestri con i pezzi dei cinque pani d’orzo, avanzati a coloro che avevano mangiato. Allora la gente, visto il segno che egli aveva compiuto, diceva: «Questi è davvero il profeta, colui che viene nel mondo!». Ma Gesù, sapendo che venivano a prenderlo per farlo re, si ritirò di nuovo sul monte, lui da solo.

 

 

 

Zona pastorale di Felina: parrocchie di Felina - Gatta - Villaberza - Gombio - Montecastagneto

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48