Secondo monsignor Guiscardo Mercati i nonni sono preziosi

UNITÀ PASTORALE DI CARPINETI (335/8257036)

 San Prospero, San Biagio, San Donnino, San Pietro,

Onfiano, Pantano, Pianzano, Poiago e Pontone

Vita parrocchiale dal 25 luglio al 01 agosto 2021

 

DOMENICA 

25 luglio

Prima Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani.

S. Messe: Carpineti ore 8.30 (libera intenzione) ore 11.15 (pro populo ) ore 18.00 (def. Cavandoli Doviglio e Ave)       Pontone ore 10.00.        Pantano ore 10.00.        Abbazia di Marola ore 11.00

LUNEDI’

26 luglio

Gesù con la merenda di un ragazzo sfama una folla numerosa.

 La condizione del miracolo è che tutto sia portato a lui.

 La sua grazia moltiplicherà il poco che abbiamo per creare un’abbondanza prima insospettabile.

Santi Gioacchino e Anna

S. Messa: ore 18.00 (libera intenzione)

MARTEDI’

27 luglio

 

S. Messa: ore 18.00 (libera intenzione)

MERCOLEDI’

28 luglio

S. Messa: ore 10.30 (def. Rossi Giancarlo)
GIOVEDI

29 luglio

Santa Marta.

S. Messa: ore 18.00 (def. Campani Lucio e Norina)

VENERDI’

30 luglio

S. Messa: ore 18.00 (def. Mercati Omero e Ines)
SABATO

31 luglio

S. Messe festive: ore 18.00 a S. Donnino   ore 20.00 a Velluciana.
DOMENICA

01 agosto

S. Messe: Carpineti ore 8.30 (def. Rondanini Francesco, Onesto e Giuseppina)

ore 11.15 (def. Mantovani Alberto) ore 18.00 (def. Del Barba Gino)

Pontone ore 10.00.        Pantano ore 10.00.      Abbazia di Marola ore 11.00

 

Meditazione domenicale. L’abbondanza del pane di vita. Gesù accetta la collaborazione di un ragazzo perché vuole servirsi anche del nostro amore per fare del bene ai fratelli. Eliseo nella prima lettura dal Secondo libro dei Re, sfama miracolosamente cento persone, seguendo la parola del Signore e servendosi di poche primizie di pani d’orzo, e ne avanza pure. Paolo nella seconda lettura, esorta i cristiani di Efeso a comportarsi in maniera degna della loro vocazione, testimoniando la loro unione nella fede. Nel vangelo raccontato da Giovanni, Gesù moltiplica i pani e insegna la condivisione fraterna. Egli vede una grande folla e vuole sfamarla: accetta cinque pani e due pesci donati da un ragazzo, sazia cinquemila persone e ce n’è di avanzo. Questo segno, riletto nel contesto pasquale e con i verbi usati per descriverlo, ne fanno intravedere il significato eucaristico: Gesù è il pane di vita.

I nonni sono preziosi. In questa domenica si celebra per la prima volta la giornata mondiale dei nonni e degli anziani, istituita da Papa Francesco. I nonni ci ricordano che la vecchiaia è un dono e che essi sono l’anello di congiunzione tra le generazioni, per trasmettere ai giovani esperienze di vita e di fede. Papa Francesco ha detto: “Lo Spirito Santo ancora oggi suscita negli anziani pensieri e parole di saggezza: la loro voce è preziosa perché canta le lodi di Dio e custodisce le radici dei popoli”. Il Santo Padre ha scritto a tutti gli anziani un messaggio dal titolo “Io sono con te tutti i giorni”, che riecheggia la promessa che il Signore ha fatto ai discepoli prima di ascendere al cielo. Nel testo, Francesco si rivolge direttamente a ogni anziano: “La Chiesa non ti lascia solo”, e anche se le energie vengono esaurendosi, c’è bisogno di te per costruire, nella fraternità e nell’amicizia sociale, il mondo di domani. Auguri di bene a tutte le nonne e i nonni!

Un pensiero per le vacanze. Cercatori di Dio. Come fare a meno di pensare che anche la fede è una ricerca e che deve metterci in partenza, fare di noi degli esploratori. Per trovare Dio bisogna avere un’anima di nomade.

Ricordati di Dio! Se bruci di febbre, egli è la sorgente che rinfresca; se tu sei oppresso dai tuoi peccati, egli è la liberazione; se tu hai bisogno di aiuto, egli è la forza; se tu hai paura della morte, egli è la vita; se tu desideri il cielo, egli è la via; se tu fuggi le tenebre, egli è la luce; se tu hai bisogno di nutrimento, egli è il tuo cibo. (Sant’Ambrogio)

La gioia di un battesimo. Sabato 31 luglio alle ore 16.30 nell’ Abbazia di Marola, i coniugi Caprari Arturo e Giovani Pamela presentano il loro secondogenito Nicholas e chiedono per lui la grazia del Battesimo. Non sono residenti a Carpineti ma hanno una casa a Marola, dove spesso vengono. Col permesso del loro parroco ho accolto di buon grado, la richiesta e volentieri celebro il sacramento della rinascita in Cristo per il loro bimbo. Pamela e Arturo, ci siamo incontrati e abbiamo conversato sul profondo significato del Battesimo che voi chiedete per vostro figlio, sono certo della vostra consapevolezza, non vi spinge la tradizione, ma la fede in Gesù Cristo, a lui, a voi e alla Chiesa affidiamo il progresso spirituale di Nicholas, nome che deriva dal greco e significa:” Vincitore col popolo”. La miglior vittoria è la pace. Possa Nicholas, ora membro del Popolo Santo di Dio, essere con lui vincitore in tutte le battaglie della vita. Benvenuto a Nicholas e felicitazioni ai genitori.

Ricordiamo i nostri morti. Brandi Lucilla (Lucia) in Maioli di anni 67, deceduta a Castelnuovo Monti il 21 luglio.

Nata e battezzata nella parrocchia di Pianzano, cresciuta in una numerosa famiglia, dove ha imparato le cose importanti della vita, a vent’anni si è sposata con Giuliano nella nostra chiesa Maria Ausiliatrice. A celebrare le nozze Don Domenico Orlandini conosciuto col nome partigiano di Carlo che in quel tempo era parroco di Pianzano. Dal loro matrimonio sono nati Mirko e Stefania, Lucia oltre alla conduzione della casa, ha lavorato alla “Confit” dove era stimata sia dalle colleghe che dalle maestranze, l’impegno più grande per una mamma è comunque aiutare i figli a crescere e lei lo ha fatto. Carattere schivo ma tenace ha saputo affrontare le prove della vita, quella più dolorosa e mai rimarginata è stata la prematura morte del figlio Mirko. Dopo un primo momento di comprensibile sconforto ha ripreso con forza il cammino quotidiano sapendo di essere necessaria a Stefania e al suo sposo. Da qualche anno si erano trasferiti a Monte Faraone nella casa paterna di Giuliano in comune di Baiso, continuando a frequentare Carpineti dove Stefania gestisce un Bar. La notizia della sua repentina dipartita ha lasciato increduli quanti la conoscevano, in breve tempo un male incurabile l’ha tolta ai suoi cari, lasciandoli in grande dolore. Il suo nome significa: “portatrice di luce”, la luce vera è quella di Dio. Preghiamo perché Lucia possa incontrare la luce del Signore e in essa riabbracciare il suo Mirko e dal buio del dolore i suoi cari giungano alla luce della speranza che nella resurrezione di Cristo assicura anche la nostra. Il suo funerale lo abbiamo celebrato nella nostra chiesa dove si era sposata e il suo corpo sepolto nel cimitero di Baiso accanto al figlio vi riposi in pace. Condoglianze ai famigliari.

 

Offerte ricevute. Nel Battesimo di Arduini Tommaso, i genitori per la chiesa. Ovi Corrado per la parrocchia. A tutti grazie!

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48