“Le Vele dei Crociati” il maggio rappresentato il 1′ agosto ad Asta

Domenica 1 agosto 2021, presso il campo del maggio di Asta alle ore 15.00 la Compagnia Monte Cusna presenta il maggio " le Vele dei Crociati " di Luca Sillari, nell' ambito della 43' Rassegna Nazionale del Maggio.

Il canto del maggio è forse la più antica forma di teatro popolare della nostra montagna, un'arte arcaica e a stesso tempo attuale, che coniuga le tradizionali feste per l arrivo della primavera (i canti di maggio appunto), con il poema epico cavalleresco, e la voglia di cantare e stare assieme, recuperando i valori delle proprie radici e il contatto con la natura.

Il palcoscenico naturale, una radura in mezzo agli alberi, è la cornice ideale per far rivivere Orlando, i paladini e tutti i personaggi che via via hanno popolato l'epopea del maggio, animati con la voce, i costumi e la mimica dei maggiarini.

Il testo dal titolo "le vele dei crociati" è stato scritto da Luca Sillari nel 2008, ed è stato rappresentato varie volte dalla Compagnia Monte Cusna.

È un testo a metà strada tra la finzione a la realtà storica, e racconta della vicenda umana di S.Francesco e in particolare, il suonincontro con il sultano.

Il tutto sullo sfondo delle crociate, con le battaglie e i guerrieri a sfidarsi secondo la più classica tradizione del maggio.

Saluto della Compagnia Maggistica Monte Cusna.

È dal 25 Agosto 2019 che non abbiamo più avuto la possibilità di trovarci insieme per parlare di maggio, di copioni, di parti da assegnare, o di preparare una festa fra di noi con canti, risate spensierate e abbondanti libagioni.

Il Covid ci ha impedito qualsiasi tipo di attività, a noi come a tutti i cittadini: le mascherine, il distanziamento, le regole da rispettare, il coprifuoco, il divieto di spostamento, le zone rosse, arancioni, gialle ecc….

Nell’estate 2020, tutti d'accordo, non abbiamo svolto nessuno spettacolo, non abbiamo cantato il maggio. Come Associazione abbiamo deciso che la salute e il rispetto necessario e doveroso delle regole dovevano avere la precedenza anche sulla legittima voglia, di ciascuno di noi, di tornare alla normalità, di cantare e stare assieme.

Il 2021 non è ancora pienamente l’anno della ripresa, soprattutto per le attività ludico ricreative che hanno un impatto sulle relazioni sociali, ma abbiamo deciso di riprendere a cantare, nel rispetto delle regole di sicurezza, con la speranza che questo nostro maggio sia davvero un rito di prosperità e salute per il futuro.

Il nostro gruppo è una realtà fatta di amicizia, di condivisione: siamo una compagnia conosciuta e apprezzata per la nostra capacità espressiva, per la qualità delle nostre rappresentazioni ma anche per la voglia e la capacità di accogliere gli altri, i colleghi delle altre compagnie, i rappresentanti delle istituzioni e soprattutto il nostro splendido pubblico, e quindi vi salutiamo con un sonetto:

 

Dove eravam Rimasti?

Quasi non ricordiamo,

Ma in campo ritorniamo

dopo la pandemia

dopo la pandemia.

 

Giordano Zambonini, Presidente della Compagnia Maggistica Monte Cusna.

Natascia Zambonini, responsabile culturale.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48