Preoccupa lo stato del Ponte della Gatta: il degrado ripreso dal drone

foto di Maty Eric

Negli ultimi anni il tema dei "ponti collassati" è tornato alla ribalta nel nostro Paese. Vedere ponti senza un evidente manutenzione, preoccupa. E' quanto accade anche in provincia di Reggio Emilia, per le condizioni di abbandono in cui versa il ponte Gatta, a confine tra i comuni di Villa Minozzo e Castelnovo Monti, lunga la Strada provinciale 19 Val Secchia. Preoccupa tanto da indurre una coppia di yuotuber, sollecitati anche da diverse segnalazioni, a fare delle rirese con il drone per documentare lo stato in cui versa.

“Attenzione ponte in corrosione”, cosi postano sui loro profili social Maty ed Eric invitando a condividere il loro video affinché “chi di dovere prenda atto della situazione”. Un video girato "senza voler suscitare polemiche, solo informare sulla sua pericolosità". Impressionanti comunque le immagini che documentano la presenza di cornicioni anche nel greto del fiume sottostante.

Con le loro riprese i due giovani denunciano lo stato di degrado del ponte di Gatta che attraversa il fiume Secchia in prossimità dell’area industriale di Fora di Cavola, a confine tra i comuni di Villa Minozzo e Castelnovo Monti. Qui transitano, ogni giorno, centinaia di macchine e ha una funzione importante perché collega buona parte del territorio appenninico (da Castelnovo alla zona industriale di San Bartolomeo e Cavola e, quindi, con la fondovalle Secchia).

Come sottolinea anche la coppia di yuotuber, è fondamentale per l’attività del frantoio Ceag ed altre ditte locali dove, transitando per il ponte ogni giorno, arrivano decine di camion carichi di materiale proveniente della Cava di Collagna (Ventasso) e destinato al frantoio Ceag di Gatta. "Nel 2021 è vergognoso di come un ponte sia abbandonato al suo destino di erosione, deve succedere una catastrofe prima che si intervenga?" scrivono sul loro canale.

Le immagini mostrano elementi anche ferrosi scoperti e arrugginiti, mentre da sopra si notano alcune evidenti crepe. Il ponte è quindi monitorato per la sua sicurezza?

Come si legge sull'edizione odierna de il Carlino Reggio, la situazione sembra essere nota ai sindaci dei due comuni, Enrico Bini di Castelnovo Monti ed Ivo Elio Sassi di Villa Minozzo. Però trattandosi della strada provinciale Castelnovo Monti  - Villa Minozzo, la competenza per la manutenzione del ponte ricade sulla Provincia di Reggio Emilia "la quale sembra essere al corrente dello condizioni precarie del manufatto, costantemente monitorate, e che per ora non presenta rischi particolari al punto che gli stessi tecnici della Provincia non sono ricorsi a limitazioni del transito".

___

 

La replica della Provincia di Reggio Emilia.

 

Ponte della Gatta, la Provincia: “Previsto un piano quadriennale per la completa ristrutturazione”

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. È niente in confronto a quello del Pianello, siamo in Europa o in Bolivia? Però ci permettiamo di sprecare denaro pubblico in quadratini di catrame rosso nell’anello della Pietra. Che vergogna!

    Giovanni

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48