Zona pastorale di Felina: riprendono gli impegni pastorali

Riceviamo e pubblichiamo

 


Zona Pastorale di Felina
05.09.2021 - Domenica XXIII del tempo ordinario - anno B


 

Introduzione alle letture

Is 35,4-7a:
Il profeta annuncia la vicinanza di Dio e dei suoi doni.

Salmo Responsoriale Sal 145,6c-7; 8-9a; 9bc-10:
Il salmista narra la bontà di Dio e la sua provvidenza.

Gc 2,1-5:
L’apostolo fa presente le scelte preferenziali di Dio.

Mc 7,31-37:
Il racconto dell’evangelista ci mostra l’avverarsi delle
antiche profezie nella persona e nell’opera di Cristo.


 

Calendario settimanale

 

Da lunedì 16 agosto le Sante Messe dei giorni feriali saranno celebrate a Casa Nostra alle ore 18,30; il venerdì sempre alle 10,00.

 

Sabato 4 Settembre
Ore 16,00 a Felina Battesimo di Ghirelli Mia di Alex e Leoncelli Gaia.


Domenica 5 Settembre
 Domenica XXIII

 

Lunedì 6 Settembre
Ore 20,30 A Felina ci troviamo per il nuovo numero del Bolletino.

 

Mercoledì 8 Settembre Natività della B.V. Maria

  • ore 17.30 S. Messa al Santuario di Bismantovan nella festa della natività di Maria “Sagra del Santuario”
  • dalle ore 19,30 alle 22,40 Scuola di formazione teologica
    ogni mercoledì al Centro pastorale di Castelnovo
    Iscrizioni anche online: [email protected]

 

Venerdì 10 Settembre
alle ore 20,45, al Centro interparrocchiale Oratorio di Castelnovo: incontro degli operatori pastorali (cons pastorali; aff economici, catechisti, educatori, ministri straordin., caritas) di tutte le parrocchie della zona di Castelnovo per preparare la visita pastorale del Vescovo

 

Domenica 12 Settembre Domenica XXIV

 

Per chi volesse accedere al sacramento della riconciliazione
saremo presenti il sabato alla chiesa parrocchiale dalle 17,00
fino a 15 minuti dall’inizio della Santa Messa.

 

Benedizioni alle famiglie - Parrocchia di Felina:
via Belvedere, via Coriano, via Castagnedolo, via Fola, via Risorgimento.

 

La CARITAS necessita di: Olio, Biscotti, Farina, Zucchero.
Possono essere consegnati agli incaricati o in parrocchia
Anche le offerte in denaro andranno per l’acquisto di questi beni.


 

Enciclica Laudato sii del Santo Padre Francesco
Capitolo quinto
Alcune linee di orientamento e di azione

IV. Politica ed economia in dialogo per la pienezza umana
189. La politica non deve sottomettersi all’economia e questa non deve sottomettersi ai dettami e al paradigma efficientista della tecnocrazia. Oggi, pensando al bene comune, abbiamo bisogno in modo ineludibile che la politica e l’economia, in dialogo, si pongano decisamente al servizio della vita, specialmente della vita umana. Il salvataggio ad ogni co-sto delle banche, facendo pagare il prezzo alla popolazione, senza la ferma decisione di rivedere e riformare l’intero sistema, riafferma un dominio assoluto della finanza che non ha futuro e che potrà solo generare nuove crisi dopo una lunga, costosa e apparente cura. La crisi finanziaria del 2007-2008 era l’occasione per sviluppare una nuova economia più attenta ai principi etici, e per una nuova regolamentazione dell’attività finanziaria speculativa e della ricchezza virtuale. Ma non c’è stata una reazione che abbia portato a ripensare i criteri obsoleti che continuano a governare il mondo. La produzione non è sempre razionale, e spesso è legata a variabili economiche che attribuiscono ai prodotti un valore che non corrisponde al loro valore reale. Questo determina molte volte una sovrapproduzione di alcune merci, con un impatto ambientale non necessario, che al tempo stesso danneggia molte economie regionali. La bolla finanziaria di solito è anche una bolla produttiva. In definitiva, ciò che non si affronta con decisione è il problema dell’economia reale, la quale rende possibile che si diversifichi e si migliori la produzione, che le imprese funzionino adeguatamente, che le piccole e medie imprese si sviluppino e creino occupazione, e così via.


 

Un racconto per l’anima

Anticipazione
Fabio, un bambino di otto anni, una mattina appena alzato volle raccontare alla mamma il sogno che aveva fatto. Si trovava a Roma in Piazza San Pietro con tanta, tanta gente che saliva la scalinata della Cattedrale della Cristianità. Entrata in chiesa tutta la folla, lui era rimasto a guardare la piazza deserta. Ma ecco avanzare un gruppo di persone in carrozzella. I loro volti erano molto tristi perché non potevano entrare in chiesa senza l’aiuto di qualcuno. A questo punto Fabio, sempre nel sogno, era «diventato improvvisamente adulto, faceva l’architetto e, vedendo tutti questi fratelli in difficoltà aveva cominciato a costruire uno scivolo dalla pendenza dolce per permettere loro di entrare in chiesa. Come per incanto si era trovato vicino tutto l’occorrente ed anche alcune persone che gli davano una mano. Terminata l’opera e visti diversamente abili avviarsi serenamente in San Pietro, Fabio era tornato bambino e si era svegliato. Questo sogno ha avuto conseguenze positive: la mamma disse al piccolo di raccontarlo al parroco e alla maestra e, dopo poche settimane, la chiesa parrocchiale di Fabio aveva uno scivolo comodissimo per i diversamente abili, per i quali anche un solo scalino rappresenta un ostacolo.


 

Per pregare con il Vangelo della prossima Domenica
Domenica XXIV del Tempo Ordinario (Anno B)
12 Settembre 2021
Vangelo secondo Marco (Mc 8,27-35)In quel tempo, Gesù partì con i suoi discepoli verso i villaggi intorno a Cesarèa di Filippo, e per la strada interrogava i suoi discepoli dicendo: «La gente, chi dice che io sia?». Ed essi gli risposero: «Giovanni il Batti-sta; altri dicono Elia e altri uno dei profeti». Ed egli domandava loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro gli rispose: «Tu sei il Cristo». E ordinò loro severamente di non parlare di lui ad alcuno. E cominciò a in-segnare loro che il Figlio dell’uomo doveva soffrire molto, ed essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e, dopo tre giorni, risorgere. Faceva questo discorso apertamente. Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo. Ma egli, voltatosi e guardando i suoi discepoli, rimproverò Pietro e disse: «Va’ dietro a me, Satana! Perché tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini». Convocata la folla insieme ai suoi discepoli, disse loro: «Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vuole salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia e del Vangelo, la salverà».

 

 

 

Zona pastorale di Felina: parrocchie di Felina - Gatta - Villaberza - Gombio - Montecastagneto

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48