“Voglia di Vaglie” (poesia di Alberto Bottazzi)

Voglia di Vaglie

"Voglia di Vaglie", bisbiglia il figliol prodigo festante al pensier di tornar al natio paese dalla città lontana.

Voglia di casa, dopo aver attraversato emozioni e frustrazioni in cerca di fortuna, fra tanti sacrifici, molte apprensioni e poche gioie.

Voglia di Vaglie, dei suoi monti, boschi, torrenti, funghi e castagne, voglia del giaciglio primordiale dell'infanzia da dove tutto è partito con un vagito nella culla.

Voglia di tranquillità, umanità, amore, elementi imperscrutabili nel mondo del lavoro, dove il principio primario del padrone è il profitto.

Voglia di Vaglie, del cammino a ritroso lungo il cordone ombelicale mai reciso che da sempre ha intrecciato il figlio alla propria madre terra.

Voglia di Vaglie, nello splendore dei ricordi di giovinezza, nella semplicità della vita quotidiana, perché, come la campana, è la voce del sangue che chiama!!!

Alberto Bottazzi, Vaglie 3 ottobre 2021

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48