Colletta alimentare: in Emilia Romagna donati 1,6 milioni di pasti

In montagna raccolti 910 cartoni pari a circa 9.370 kg, con buoni quantitativi di merce di qualità quali tonno, olio e omogeneizzati. Oltre una ventina i ragazzi davanti ai supermercati, che con il loro entusiasmo hanno testimoniato la gioia e la semplicità di fare qualcosa per gli altri. L’iniziativa solidale promossa dalla Fondazione Banco Alimentare continua fino al 10 dicembre con la spesa online e le Charity card.

La colletta alimentare festeggia la 25esimo edizione, tornata in presenza dopo lo stop della pandemia. Quest'anno circa 140 mila volontari, nel rispetto delle norme, sono tornati davanti a quasi 11 mila supermercati per vivere e proporre un gesto semplice ma concreto di solidarietà. "Un gesto capace di unire in un momento in cui tutto sembra volerci dividere: dalla ripresa del virus, ai contagi crescenti, all’insicurezza economica - ricorda Giovanni
Bruno, presidente della Fondazione Banco alimentare Onlus -. La giornata della Colletta ci manifesta che sono i fatti, i gesti che innanzitutto educano, noi, i nostri figli, tutti, e possono realizzare autentica solidarietà e coesione sociale".

Quest’anno la colletta ha raccolto circa 7.000 tonnellate di cibo, l’equivalente di 14 milioni di pasti (un pasto equivalente corrisponde a un mix di 500 gr di alimenti, stima adottata dalla European Food Banks Federation), nonostante il momento particolare e i disagi dovuti al maltempo in numerose località.

Quanto raccolto, insieme a quanto recuperato dal Banco Alimentare nella sua ordinaria attività durante tutto l’anno, sarà distribuito nelle prossime settimane a circa 7.600 strutture caritative che assistono oltre 1,7 milioni di persone.
La colletta continua online fino al 10 dicembre su Amazon.it/bancoalimentare e sul sito  https://www.colletta.bancoalimentare.it.

Il risultato della raccolta in Regione è stato di 825.774 kg (con una flessione rispetto al 2019 di solo il 4,3%) grazie a 14.000 volontari in 1.100 punti vendita. "Data la complessità della realizzazione della Colletta di quest’anno (ferreo rispetto delle disposizioni sanitarie e difficoltà nella logistica), vorrei ringraziare tutti i responsabili provinciali, i volontari che nei punti vendita aderenti hanno donato parte del loro tempo, i diversi donatori economici, di beni e servizi, nonché i direttori dei punti vendita per la grande collaborazione che ci hanno dimostrato" – ha dichiarato
Stefano Dalmonte, presidente della Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48