Individuati i Comuni che riceveranno 5 milioni dal Ministero per la manutenzione stradale

Alla provincia di Reggio Emilia destinati 5 milioni e 146mila euro per la manutenzione stradale dei Comuni facenti parte della strategia Aree interne. I fondi rientrano nell'ambito degli interventi che accompagnano il Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza) e saranno dilazionati in sei annualità dal 2021 al 2026. Il collaudo e la certificazione di regolare esecuzione dei finanziamenti del 2021 dovranno essere comunicati al Ministero delle Infrastrutture e della mobilitò entro il 31 dicembre 2022.

La Provincia ha ritenuto prioritariamente di intervenire sulle seguenti arterie stradali che ha proposto ai sindaci dell'Unione Montana:

  • SP 19 Comuni di Carpineti e Toano
  • SP 98 Comune di Carpineti
  • SP 57 Comune di Vetto
  • SP 15 Comune di Ventasso (Ramiseto)
  • SP 103 Comune di Ventasso (Taviano)
  • SP 18 Comune di Ventasso (Busana)
  • SP 59 Comune di Villa Minozzo e Ventasso
  • SP 9 Comune di Villa Minozzo
  • SP 108 Comune di Villa Minozzo e Castelnovo ne' Monti
  • SP 11 Comune di Casina (Sarzano - Carrobbio)
  • SP 76 Comune di Carpineti

"I sindaci delle Aree interne sono stati convocati in assemblea dal presidente della Provincia, Giorgio Zanni, per proporre gli interventi - spiega il presidente dell'Unione dei Comuni e sindaco di Carpineti, Tiziano Borghi -. L'importo totale ammonta a più di 5 milioni che saranno suddivisi in sei annualità". Nel 2021 saranno erogati circa 300mila euro e i lavori inizieranno a partire dal 2022, il secondo importo sarà di 858 mila euro nel 2022, nel 2023 di 515 mila, poi di nuovo 858 mila per il 2024. L'importo più consistente è previsto per il 2025, 1 milione e 715mila euro, e infine 858 mila euro per chiudere con l'ultima annualità nel 2026.

"Queste sono suddivisioni annue che potranno subire modifiche - continua Borghi -. I sindaci hanno chiesto di distribuire queste cifre in modo da ricevere nell'immediato quelle più consistenti al fine di iniziare lavori non più procrastinabili, compatibilmente con la disponibilità progettuale e delle imprese".

Alcuni sindaci, in particolare quelli di Carpineti e Toano, sono intervenuti per chiedere una modifica del piano proposto con l'inserimento di alcune provinciali insistenti sul territorio, mancanti nella proposta della Provincia. "Gli interventi - conclude Borghi - nello spirito della norme emanato dal Ministero delle Infrastrutture, riguarderanno la manutenzione straordinaria e l'adeguamento normativo degli assi viari strategici. Questi sono tanto più importanti poiché arterie di collegamento tra più Comuni, o strade dove si concentra maggiormente il traffico".

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48