Stele dei partigiani caduti a Gatta di nuovo leggibile “grazie Ugo Viappiani”

Incassa il grazie di Wassilli Orlani, del comitato Anpi Reggio Emilia, e della stessa Anpi provinciale il bel gesto del castelnovese Ugo Viappiani.

"Questa é la stele che ricorda l'eccidio della Gatta - scrive Orlandi - , recentemente restaurato a titolo volontario dal pittore castelnovese Ugo Viappiani a cui vanno i ringraziamenti di Anpi per aver reso di nuovo leggibili i nomi degli otto partigiani uccisi nel gennaio '45".

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Desidero ringraziare il Sig. Viappiani per il bel gesto del restauro della stele.
    Mi capita di frequente di passare da quelle parti e alzare lo sguardo sulla stele, leggere i nomi dei partigiani caduti, i loro nomi di battaglia e, cosa che più mi suscita emozione, sapere che avevano ven’anni e tutte le volte che passo… li ringrazio.

    riccardo gazzini

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48