Da lunedì zona gialla per l’Emilia Romagna

Da lunedì l'’Emilia Romagna torna in zona gialla.

Già nei giorni scorsi l'assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, aveva annunciato il probabile passaggio di colore alla luce degli ultimi dati sull'andamento della pandemia. In Regione i reparti Covid e le terapie intensive superano il cosiddetto livello di 'guardia'.

In regione si registra, infatti, il contemporaneo superamento della soglia di sicurezza prevista per gli ultimi tre parametri, e cioè 50/100mila l’incidenza, 15% l’occupazione dei reparti Covid, 10% quella delle terapie intensive.

Mascherine obbligatorie anche all'aperto
La mascherina all'aperto è già obbligatoria per ordine ministerialeanche in zona bianca. Il cambio di colore, pertanto, non apporta alcuna modifica in merito. Ricordiamo che sui mezzi di trasporto, inoltre, anche locale serve la Ffp2.

Spostamenti
Resterà possibile spostarsi in altri comuni, sia dentro sia fuori dalla propria Regione. Dal 10 gennaio, però, è obbligatorio il super Green pass se si usano i mezzi pubblici anche locali, compresi aerei, treni, bus sempre e solo con le mascherine Ffp2.

Scuola in presenza
Anche in giallo, la didattica rimane in presenza al 100%. In Emilia Romagna le scuole hanno aperto le porte già ieri, venerdì 7 gennaio, dopo lo stop delle festività. Le nuove regole su screening e quarantene approvate lo scorso 5 gennaio dopo la conferenza delle Regioni le potete leggere qui.

Eventi 
E' possibile andare a teatro, al cinema, a concerti all'aperto e al chiuso purché si abbia il Green pass 'rafforzato'. Necessario il super green pass anche per mostre e musei.

Bar e ristoranti
Aperti, senza limiti di orario o di numero di persone a sedere, bar e ristoranti. Serve il Super green pass anche per le consumazioni al bancone dei bar.

Discoteche
Discoteche e sale da ballo restano chiuse almeno fino al 31 gennaio. Per entrare servirà il booster o seconda dose con tampone rapido negativo.

Palestre e piscine
Dal 10 gennaio servirà il green pass rafforzato (ossia quello riservato a chi è vaccinato o guarito dal Covid) per accedere a palestre, piscine, centri benessere e luoghi dove si svolgono sport di squadra.

Hotel, terme e centri benessere
Anche in questo caso con la zona gialla non cambia quasi nulla. Dal 10 gennaio e fino alla fine dello stato di emergenza fissato al 31 marzo, infatti, scatta l'obbligo di green pass rafforzato anche per accedere a hotel e strutture ricettive, terme e ai centri benessere sia al chiuso sia all'aperto. Il super green pass sarà necessario  per parchi tematici e di divertimento, sale gioco bingo, scommesse, casinò.

Negozi, estetiche e parrucchieri
In zona gialla si può continuare ad andare nei negozi e nei centri commerciali i quali non subiranno restrizioni sugli orari di apertura. Ma per accedere in tutti i negozi che svolgono servizi alla persona (come parrucchieri, barbieri, estetisti) occorrerà il green pass base.

Impianti sciistici
Gli impianti restano aperti anche in zona gialla. Ma anche in questo caso cambiano le regole da lunedì prossimo, 10 gennaio. Serve il green pass 'rafforzato' per accedere a tutti gli impianti di risalita con finalità turistico-commerciale, anche se ubicati in comprensori sciistici, così come vige l'obbligo di indossare la mascherina.

Ricordiamo le nuove misure anti-Covid adottate :

Per chi è in isolamento o quarantena da contatto stretto: da lunedì 10 gennaio chiunque sia asintomatico potrà effettuare un test rapido antigenico gratuito nelle farmacie convenzionate e in caso di risultato negativo entro 24 ore riceverà in modo automatico sia la comunicazione di chiusura del caso sia la riattivazione del Green Pass.

Questa possibilità riguarda anche gli studenti delle scuole di primo e secondo grado: verrà effettuato un primo test in caso di presenza di casi Covid in classe e un secondo a cinque giorni di distanza. Entrambi gratuiti.

La novità dell'autotesting: da lunedì 17 gennaio, sarà possibile effettuare un test antigenico nasale 'fai da te' a domicilio (di quelli utilizzati dalle farmacie) e caricare su un apposito portale della Regione il risultato, avviando così in automatico il periodo di isolamento in caso di positività. Occorrerà avere attivato il Fascicolo sanitario elettronico e questa modalità riguarda le persone che hanno fatto almeno la doppia dose vaccinale: ovvero 2,5 milioni e mezzo di emiliano-romagnoli.

Terze dosi 12-15enni: si parte già da domani con le prenotazioni attraverso i canali abituali, a quattro mesi dal completamento del primo ciclo, e da lunedì via alle prime somministrazioni

Vaccini senza prenotazioni per gli over 50 non ancora vaccinati: potranno presentarsi senza preavviso in qualsiasi centro vaccinale da oggi per ricevere la prima dose, resa obbligatoria dalle nuove norme del Governo.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48