L’europarlamentare Pignedoli: “Sassoli, lo scoprii attento alla mafie. Addio Presidente”

Il modo della politica e del giornalismo in lutto per la morte di presidente del Parlamento europeo David Sassoli e volto tra i più amati del Tg1, avvenuta la scorsa notte a causa di una grave complicanza dovuta ad una disfunzione del sistema immunitario. Era ricoverato dal 26 dicembre scorso nel centro oncologico di Aviano, in provincia di Pordenone.

Lo ricorda commossa Sabrina Pignedoli europarlamentare del Movimento 5 Stelle per la circoscrizione Nord-Est, giornalista del Carlino Reggio e poi del Resto del Carlino nazionale e impegnata, con le sue inchieste, nella lotta contro le infiltrazioni mafiose in Emilia.

"La notizia mi ha colto di sorpresa al mio risveglio. Sapevo che il presidente del Parlamento europeo David Sassoli da tempo aveva problemi di salute, ma non immaginavo che potesse lasciarci così repentinamente.
Proprio la prossima settimana doveva finire il suo incarico e noi parlamentari saremo chiamati a eleggere il nuovo presidente. Farlo ora, a una settimana dalla sua scomparsa, ci rattrista ulteriormente".
"Nonostante il ruolo di presidente - continua - la Pignedoli - Sassoli è sempre stato molto disponibile e aperto al dialogo. Lo ricordo sorridente nel suo ufficio, mentre parlavamo del problema delle mafie, confrontandomi con lui su quali potessero essere le strategie di come agire all’interno del Parlamento europeo per un contrasto più efficace. Nell’occasione gli portai il mio libro sulle mafie in Germania e così ho scoperto come David Sassoli fosse attento a questo tema, tanto che mi propose di presentare il mio libro nella libreria italiana qui a Bruxelles. Poi il Covid ha deciso diversamente".

"Sassoli - aggiunge - era già un volto noto prima di diventare europarlamentare: moltissime persone lo hanno conosciuto quando alla Rai conduceva il Tg1. Come presidente si è mostrato molto attento al ruolo e alle prerogative del Parlamento europeo all'interno delle istituzioni dell'UE.
Durante l’emergenza Covid ha gestito una situazione certamente non facile, permettendoci di tornare al più presto a lavorare e a votare su importanti risoluzioni, attivando rapidamente la possibilità di votare a distanza".

"Molto attivo nel difendere in Europa i diritti - conclude l' europarlamentare , Sassoli ha sempre preso posizioni forti sulla questione dello stato di diritto, sui migranti, contrastando con vigore le spinte dei sovranismi nazionali che sono riaffiorate negli ultimi anni. Addio presidente".

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

3 Commenti

  1. L’europarlamentare dimentica (volutamente?) che David Sassoli si è battuto anche contro i populismi stile 5 Stelle

    Cecco

    Rispondi
  2. Sassoli,sempre ritenuto una persona giusta ed equilibrata,nel dire e nel fare..una persona pulita e una grave perdita x tutti noi.
    Bd

    Domenico Bucci

    Rispondi
  3. I politici come Sassoli sono quelle belle persone che fanno riconciliare con la politica in generale…. Magari fossero in tanti a seguire il suo esempio!!!

    Anna

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48