Un caloroso grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla bellissima iniziativa delle “scatole di Natale”

Riceviamo e pubblichiamo

 

Foglio d’informazione e vita cristiana della Unità Pastorale di Vetto
(Parrocchie di Cola, Crovara, Gottano, Piagnolo e Vetto)
Vetto: tel. 0522 815556 – mail: [email protected]
Parroco: don Bogumil Krankowski tel. 3395657978 mail: [email protected]


Domenica 16 gennaio 2022
II Tempo Ordinario (anno C)


 

Riflessioni sul Vangelo

Con questa domenica, la seconda del tempo ordinario dopo le celebrazioni del tempo liturgico del Natale, riprendono le meditazioni sulle letture della liturgia; oggi la Parola di Dio è incentrata sul tema dell’unione d’amore tra Dio e il suo popolo, attraverso l’immagine del matrimonio.

La prima lettura, tratta dal libro del profeta Isaia, descrive il ritorno nella terra promessa degli Ebrei in esilio a Babilonia, coi toni festosi di un matrimonio celebrato tra Dio, lo sposo fedele, e il popolo d’Israele, la sposa non sempre fedele ma che mediante la misericordia divina ha ritrovato la purezza perduta.

Il cuore delle letture è però rappresentato dall’episodio, esclusiva del vangelo di Giovanni, delle nozze a Cana. Quello che a prima vista è un semplice racconto di un banchetto nuziale (e del miracolo che Gesù compie per salvare la reputazione dello sposo!) alimenta degli interessanti interrogativi: com’è possibile che il vino venga a mancare nel pieno della festa? Perché gli sposi non sono nominati? Perché nella sala del banchetto ci sono delle anfore per la purificazione rituale? E perché sono proprio sei? Perché la madre di Gesù viene chiamata “donna”?

La risposta a questi interrogativi rivela un profondissimo senso teologico del brano, dove il matrimonio riveste lo stesso ruolo di metafora dell’unione tra Dio e i suoi fedeli che abbiamo visto in Isaia. Nel linguaggio biblico l’immagine del vino è simbolo della gioia e dell’amore; la sua penuria durante i festeggiamenti indica una religiosità vuota, un rapporto con Dio che manca della gioia autentica. Significativa è anche la richiesta della Madre: «Non hanno vino», come a dire che in realtà un’unione piena tra Dio e Israele non c’è mai stata. Questa imperfezione è anche indicata dalle anfore per la purificazione citate nel testo: esse sono sei, numero che simboleggia l’incompletezza. Fuor di metafora si potrebbe dire che la Legge, per quanto idonea a purificare l’uomo dai suoi peccati, non era in grado di stabilire una relazione totale con Dio. È stato solo per mezzo di Gesù (il “Dio-con-noi”) che la gioia dell’unione degli uomini con Dio è giunta alla sua pienezza. Nelle parole che la Madre rivolge ai servi («“Fate tutto quello che lui vi dirà”»), è racchiuso tutto il senso del Vangelo: seguite la Parola del Figlio e potrete gustare la gioia senza fine nell’amore con Dio (di difficile interpretazione è l’apparente resistenza di Gesù alla preghiera di Maria; alcuni studiosi vi riconoscono l’invito a una preghiera sincera e incessante).

Infine, per la prima volta compare in bocca a Gesù la parola «donna», che in Giovanni vi ritornerà nell’incontro con la samaritana e al momento della sua crocifissione. In tutti questi momenti la donna può essere vista come l’immagine della Chiesa, che pone al centro della sua missione l’insegnamento di Gesù, l’evangelizzazione e la contemplazione della sua gloria.

Il vino vero viene da Gesù, ma sono i servitori che lo hanno ascoltato a servirlo alla mensa dello sposo. Ecco qui descritto il ruolo dei sacerdoti e di tutti i cristiani, chiamati a portare la gioia di Dio agli uomini che non l’hanno ricevuta in pienezza. Sul ruolo dei servitori di Dio si concentra inoltre la seconda lettura, laddove collega i diversi carismi che sono stati donati agli uomini all’unico Spirito di Dio da cui essi provengono.

Esistono molti modi per servire il Signore e testimoniare il suo amore senza fine: proprio per questo siamo chiamati ad accostarci alla sua Parola e a riceverne il giusto insegnamento, così da poter portare a tutti gli uomini la gioia della fede.
-------------------------------------

 

Eletto il nuovo Vescovo della Diocesi Reggio Emilia-Guastalla

L’annuncio è stato dato, accompagnato dal suono delle campane a festa, nella cattedrale reggiana lunedì 10 gennaio in contemporanea con la sala stampa vaticana e con l’Arcidiocesi modenese. Il nuovo vescovo eletto della diocesi di Reggio Emilia-Guastalla, nominato da Papa Francesco, è il modenese Monsignor Giacomo Morandi, attualmente Arcivescovo della diocesi di Cerveteri e Segretario della Congregazione per la Dottrina della Fede.
Ha insegnato Sacra Scrittura nello Studio Teologico reggiano negli anni dal 1993 al 2015 ma già dal 2010 è stato nominato Vicario episcopale per l’Evangelizzazione e la Cultura.
Nel 2015 è stato nominato Sottosegretario della Congregazione per la Dottrina della Fede e nel 2017 ne è divenuto Segretario.
La data ufficiale del suo insediamento non è ancora nota ma le funzioni vicarie saranno garantite da Monsignor Camisasca nominato all’uopo Amministratore Apostolico.
-------------------------------------

 

Settimana in Parrocchia

Incontri di catechismo in parrocchia.
In queste settimane sono sospesi gli incontri in presenza di catechismo.
Le famiglie saranno avvisate direttamente dai catechisti per la ripresa.
-------------------------------------

 

Un caloroso grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla bellissima iniziativa delle “scatole di Natale”

Riportiamo parte del messaggio di ringraziamento , che potete leggere per intero al link: https://www.facebook.com/scatoledinatalereggioemilia/
“….……..E così, anche quest’anno siamo riuscite a donare circa 2000 scatole di Natale ai meno fortunati!
Nonostante sia stato anche questo un anno difficile, incerto e sofferente, non ci siamo fatte fermare dallo scoramento e la voglia di bene - per sè e per gli altri - è stata più forte di tutto il resto! ...Adesso è il momento dei ringraziamenti: ... grazie a tutti i nostri punti di raccolta, che hanno aperto braccia e case alle nostre scatole; … grazie a Carol e a Giulia di Agricola Villa Canali perché ci hanno aperto le porte di un luogo incantevole; grazie alle associazioni che hanno materialmente donato le scatole ricevute ... E infine GRAZIE AD OGNUNO DI VOI!

... scatole di Natale non esisterebbe senza ciascuno di voi, è un grande progetto che condividiamo tutti insieme ...
Che sia Natale adesso, nei nostri cuori e nei cuori di tutti coloro che anche quest’anno hanno scelto il bene, facendolo circolare liberamente e senza riserve! Auguri a tutti
- Ps: appuntamento all’anno prossimo con le scatole di Natale 2022!"


Grazie a  tutti!!!
-------------------------------------

 

 

 

 

“Lectio divina sulle letture delle domeniche dell’anno A”
E’ ancora in vendita il secondo volume delle riflessioni di don Paul sulle letture domenicali (1°- 2° lettura e Vangelo). E’ uno strumento, sempre valido, che permette al fedele di rileggere e meditare con tranquillità e serenità i brani che la Chiesa ha proposto nell’anno liturgico A.
Il libro, che ha un prezzo di acquisto di 10 €, è reperibile presso contattando telefonicamente i numeri:
3286999879 (Erio); 3349832188 (Ivano) e 3388784354 (Matteo).

-------------------------------------

 

 


 

Sante Messe e celebrazioni dell’Unità Pastorale di Vetto con intenzioni

VETTO

• Sabato 15 gennaio: ore 17,00 S. Messa

• Domenica 16 gennaio II Tempo Ordinario: ore 10,30 S. Messa Def. Don Gianni Bigi
---------------------------------------------------------ore 15,30-17 Adorazione Eucaristica

• Martedì 18 gennaio: Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani ore 16,00 S. Messa in memoria di S. Antonio

• Mercoledì 19 gennaio: Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani ore 16,00 S. Messa Def. Anna Maria Nobili

• Giovedì 20 gennaio San Fabiano: Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani ore 11,00 S. Messa presso Oratorio del Sole

• Venerdì 21 gennaio S. Agnese, M: Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani ore 16,00 S. Messa

• Sabato 22 gennaio: Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani ore 17,00 S. Messa

• Domenica 23 gennaio III Tempo Ordinario: Giornata della Parola di Dio ore 10,30 S. Messa

 

COLA
• Domenica 16 gennaio II Tempo Ordinario: ore 9,00 S. Messa Def. Bertei Anna e Grimelli Mino

• Domenica 23 gennaio III Tempo Ordinario: Giornata della Parola di Dio ore 9,00 S. Messa Def. Famiglia Ruffini Luigi

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48