Home Editoriale Redacon, un nuovo sito “smart” d’informazione a servizio dell’Appennino reggiano

Redacon, un nuovo sito “smart” d’informazione a servizio dell’Appennino reggiano

78
0

Cari lettori, per la prima volta ci rivolgiamo direttamente a voi, in un modo insolito rispetto alla gratuità con la quale ci avete sempre conosciuto. Prende infatti il via, oggi e sino a fine marzo, la campagna di crowdfunding (lo potremmo chiamare... finanziamento diffuso!) per sostenere il nostro progetto dal titolo "Redacon, un nuovo sito “smart” d’informazione a servizio dell’Appennino reggiano". 

E' la nostra proposta per crescere insieme alla nostra comunità: voi i lettori. Abbiamo diversi obiettivi, in sintesi quelli di migliorare la grafica del sito e, soprattutto, adattarlo agli schermi dei vostri smartphone. Lo potremo fare grazie ai fondi raccolti.

E', infatti, bene ricordare che dalla nostra nascita, il 2004, è radicalmente cambiato il modo di "consumare" le notizie: l’80% degli utenti ci legge ora sul cellulare e non più da computer fisso. Per questo, intendiamo poter stare al passo con i tempi, sperando di fare la scelta giusta.

Nel dettaglio, grazie ai fondi raccolti ci proponiamo pertanto di:

  • creare una versione del sito che possa adattarsi allo schermo degli smartphone e ai tablet
  • migliorare la grafica del sito per rimanere al passo con i tempi.
  • potrete scegliere fra tre soluzioni grafiche proposte dalla redazione quella che più vi piace e che, secondo voi, possa rappresentare al meglio il nuovo Redacon

Ognuno di voi, potrà fare un gesto semplice: donare, anche piccole cifre, su link dedicato. Per chi preferisse donare di persona lo potrà fare di persona presso la sede Confcooperative di Castelnovo Monti. Sempre in questo luogo, a fine campagna, sarà possibile ritirare le ricompense, dall'ecobiro al cappellino, da un'aperitivo con la redazione a una borraccia, da una selezione di Parmigiano Reggiano di vacche al pascolo alla firma sulla "pietra miliare" che fonderà il nuovo sito.

Le aziende potranno donare divenendo sponsor ricevendo regolare fattura e un video di presentazione e un'articolo e offerte di comunicazione.

La campagna si basa sulla modalità di raccolta "o tutto o niente": se entro il 31 marzo non raggiungeremo l'obiettivo prefissato, restituiremo a tutti i donatori quanto offerto. La campagna è supportata anche da EmilBanca che ha gentilmente offerto tutta la parte progettuale con IdeaGinger che ci ha sin qui accompagnato e ci accompagnerà per i prossimi 40 giorni.

Siate indulgenti, quindi, se in questi giorni lanceremo diversi appelli sul sito e sui social. Se vorrete, sulla pagina Facebook di Redacon, per altro, potrete ammirare gli appelli di venti testimonial a favore della nostra campagna di oltre venti testimonial (anzi, se volete inviarci il vostro video a sostegno mandatecelo entro il 5 marzo su whatsapp: 339.2313875!).

 

Un passo in più

Se, invece, la raccolta supererà le aspettative con i soldi rimanenti ci impegneremo a fare un ulteriore passo e a creare anche un'app gratuita. Così come siamo sempre stati: gratuiti. Attraverso la prima app, potrete ricevere in modo più agevole diversi servizi in più.

E le novità, per il 2022, potrebbero non finire qui.

Il vostro aiuto, anche col passaparola, è fondamentale. Aiutateci a crescere e sostienici su ideaginger.it.

 

Redacon

Redacon è il primo e unico portale online di notizie dell’Appennino reggiano. Nato dall'idea di creare un giornale che potesse rappresentare un territorio così vasto e suggestivo quanto erroneamente, da alcuni, considerato marginale rispetto alla provincia, sul sito redacon.it è possibile leggere le notizie di una splendida comunità, composta dai quarantamila abitanti di 9 comuni montani di cui scriviamo ogni giorno.

Ad oggi, tra redattori e collaboratori siamo oltre una trentina, ma vecchie guardie e nuove leve si alternano per permettere continuità a una realtà come Redacon che si basa su una solida rete di volontariato sempre più qualificata professionalmente. A breve "diplomeremo" i primi giornalisti. Passione per l'informazione e amore per il territorio è ciò che ci muove.

 

Articolo precedenteGuardia medica: la difficoltà a garantire una adeguata copertura a Casina
Articolo successivoLa sai la novità? Ci rivolgiamo a te, lettore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.