“Ridiamo valore alla geografia”, il Nelson Mandela partecipa ai Campionati nazionali

Foto di Sos Geografia

Si è svolta ieri mattina la sesta edizione del Campionato nazionale di geografia: per la prima volta presente anche il Nelson Mandela di Castelnovo ne' Monti

Circa 600 ragazzi da più di 40 scuole si sono collegati online con l'I.I.S "Domenica Zaccagna" di Carrara per svolgere 225 quiz inerenti gli strumenti della geografia, la geografia fisica, economica e politica, la difesa dell’ambiente, le carte mute, le coordinate geografiche, i diritti umani e le bandiere. Ce ne parla la docente di geografia, Annalisa Renga, che ha portato in gara le sue classi prime e una classe seconda del Nelson Mandela dove insegna.

"Ho deciso di proporre agli studenti questa sfida poiché credo nell'importanza di una materia come la geografia - spiega Renga -. Con i ragazzi che volevano partecipare abbiamo fatto alcuni 'allenamenti' fuori dall'orario scolastico collegandoci online dalla piattaforma Meet. In autonomia hanno poi preso confidenza con le domande del quiz utilizzando l'app Kahoot".

Annalisa Renga

Organizzato da Sos Geografia, insieme a A.I.I.G Toscana e Liguria e Associazione Zaccagna ieri e oggi, il Campionato alla sua sesta edizione ha l'obiettivo di sensibilizzare sempre più studenti al valore di questa materia, che per qualche tempo era stata anche tolta dagli insegnamenti del piano didattico. "Spero che l'opportunità di partecipare al Campionato possa riproporsi ogni anno - afferma la docente -, i ragazzi ne sono rimasti entusiasti e si sono divertiti".

Nonostante non si siano classificati nella graduatoria nazionale, per loro la professoressa Renga ha preparato degli attestati di partecipazione con cui li ha ringraziati e premiati del lavoro svolto, anche in orario extrascolastico. "Spesso durante le lezioni sono solita esporre concetti in rima baciata - continua Renga -; un tipo di didattica innovativa che permette agli alunni di ricordare meglio ciò che studiano".

E lo stesso metodo ha utilizzato negli attestati. Al primo classificato dell'Istituto una nota personalizzata recita: "Il tuo impegno quotidiano, ti ha portato tanto lontano, tutti i giorni ti sei allenato e il primo posto hai conquistato". Mentre a tutti gli altri ragazzi e ragazze la professoressa ricorda che "sei un campione per l'istituto e non ti serve un titolo riconosciuto".

E sempre utilizzando la rima baciata, la professoressa Annalisa Renga conclude ringraziando gli organizzatori del Campionato "perché da persone sapienti hanno ridato dignità ad una materia di grande utilità" e saluta "con questi campionati ci siamo divertiti e della geografia arricchiti".

 

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Un Commento

  1. Ogni qualvolta mi è capitato di osservare il lavoro via via svolto dai cartografi nel corso dei secoli, per rappresentare nel modo ancora più preciso e dettagliato le parti del nostro pianeta – così da favorire la loro conoscenza, e rendere più sicuro il viaggiarvi – ho sempre pensato alla importanza, e al valore, che la geografia ha avuto nella storia dell’uomo.

    P.B. 12.03.2022

    P.B.

    Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48