Ventasso, all’Ostello dei Balocchi 35 ragazzi stranieri per il progetto “ImmiGrade”

La Legambiente Ligonchio, che gestisce dal 2010 l’Ostello asineria dei Balocchi di Ligonchio (ora centro di educazione ambientale nazionale della Legambiente) continua il suo impegno per la valorizzazione del territorio attraverso una serie di attività dedicate ai giovani finanziate dal programma europeo Erasmus+.

Questa volta si tratta di “ImmiGrade”, uno scambio giovanile che inizia domenica 3 e terminerà lunedi 11 aprile, coinvolgendo 35 ragazzi provenienti da Spagna, Italia, Croazia, Estonia e Grecia.

“L’idea di questo progetto – dichiara Regio Stefano, presidente della Legambiente Ligonchio aps – è nata un anno e mezzo fa ma purtroppo abbiamo potuto realizzarlo solamente ora a causa dello stop dettato dalla situazione pandemica che finalmente ci stiamo lasciando dietro alle spalle. I ragazzi si confronteranno sulla tematica dell’immigrazione con un focus particolare all’accoglienza diffusa in ambito rurale, partendo proprio dalla bella esperienza nata a Ligonchio che ha ospitato per cinque anni alcuni ragazzi richiedenti asilo inseriti nel programma di accoglienza della cooperativa Ovile di Reggio Emilia. Per questa ragione il gruppo italiano sarà composto anche da ragazzi richiedenti asilo in carico alla cooperativa. Questo progetto aveva ottenuto dall’Agenzia nazionale giovani il massimo del punteggio portando la Legambiente Ligonchio al primo posto della graduatoria nazionale, e concludere cosi il mio mandato di presidente dopo questi dieci anni di impegno e lavoro che hanno permesso all’Ostello dei Balocchi di diventare una delle realtà più interessanti del territorio, mi sembra il modo migliore per farlo”.

“Siamo convinti – precisa Airin Toscani, responsabile dell’Europrogettazione e delle attività di educazione ambientale per bambini – che in un periodo nel quale si cerca di analizzare e capire quali siano le strade da intraprendere per ripopolare il nostro appennino, anche quella dell’accoglienza diffusa dei rifugiati possa rappresentare una valida opportunità per il territorio. Come è successo a Ligonchio e in altre zone del nostro comune dove gli immigrati si sono integrati e hanno saputo creare relazioni con la popolazione. Questo è sicuramente più possibile per le aree rurali ed interne dove le persone sono più predisposte alla comunicazione e dove gli stereotipi sono più facili da superare”.

Lo scambio giovanile sarà facilitato oltre che dal personale della Legambiente Ligonchio anche dall’attore teatrale Gaccioli Fabio, originario di Cerrè Sologno, che vive ed opera attualmente a Trento e che realizzerà assieme ai partecipanti una breve performance teatrale sul tema affrontato.

Lo scambio giovanile si concluderà con l’incontro organizzato in collaborazione con l’istituto comprensivo N. Mandela di Castelnovo Monti durante il quale i partecipanti, attraverso il lavoro teatrale creato durante lo scambio giovanile, incontreranno gli studenti delle quinte superiori proprio per affrontare queste tematiche in un confronto europeo e locale ma anche per presentare le opportunità che tramite il programma Erasmus+ e l'Agenzia nazionale giovani di Roma. La partecipazione a questo tipo di progetti è assolutamente gratuita in quanto finanziata interamente dall’Unione Europea all’interno del programma Erasmus+.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48