Torna “Il Vitello d’oro”: la consegna a Toano domenica 1 maggio

Dopo la pausa di due anni dovuta alla pandemia a Toano torna il “Vitello d’oro”, su iniziativa della Croce Rossa di Toano e col patrocinio del Comune e delle associazioni “Amici dei borghi toanesi” e “Tra la Secchia e il Dolo”.

La cerimonia si terrà domenica 1 maggio al Forum di Cavola. Sarà celebrata una Santa Messa alle ore 20,30 per ricordare i volontari defunti di tutte le associazioni; al termine il sindaco, Vincenzo Volpi, consegnerà l’attestato ai parenti di Mosè Castagni di Toano, di Don Raimondo Zanelli, Loris Ceccati, Paride Ferrari e Lugari Giuseppe di Cavola.

L’intitolazione di questo attestato trae origine dall’omonima leggenda, che narra di una misteriosa galleria che collegava il castello di Toano alla torre di Massa. In un punto indefinito del suo percorso nascondeva un mitico vitello d’oro. Alcuni giovani, sognando di agguantare la ricchezza e di affrancarsi finalmente dalle loro misere condizioni, si misero alla sua ricerca. Riuscirono nel loro intento ma, quando provarono ad allungare le mani sul vitello agognato, una forza misteriosa li respinse e si trovarono inspiegabilmente proiettati lontano, chi sulla cima di un albero e chi addirittura sul monte Prampa. Questa leggenda, che insegna come sia vano ricercare la felicità nell’oro e da stolti porla nella ricchezza, viene presa come spunto per un attestato a ricordo di persone che in vita il vitello d’oro l’hanno cercato e trovato nel dedicarsi agli altri, spendendo il loro tempo nel volontariato, accumulando la ricchezza del bene profuso. Un riconoscimento postumo, ma doveroso.

Il Coro “Voci Lassù” eseguirà i canti della Messa e si esibirà dopo la consegna degli attestati. Al termine si festeggerà in allegria con un rinfresco per tutti gli intervenuti.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48