I consigli per risparmiare sul caro bollette

Impostare una temperatura errata in casa, sia in estate che in inverno, può incidere in modo significativo sulle bollette luce e gas. Riscaldare gli ambienti di casa nel corso della stagione fredda e raffreddarli in occasione dei periodi più caldi dell’anno richiede una grande quantità di energia. Per questo motivo, è importante saper controllare l’energia per il riscaldamento e per il raffrescamento di casa nel modo appropriato. Grazie all’osservatorio congiunto di SOStariffe.it e Tariffe.Segugio.it sono stati individuati i 12 consigli per sfruttare al meglio la temperatura in casa e risparmiare, senza rinunciare al comfort necessario in inverno e in estate.

In un periodo di crisi energetica come quello in corso, con i prezzi di luce e gas alle stelle, diventa fondamentale evitare gli sprechi e massimizzare la resa dell’elettricità e del gas naturale, anche per non incorrere in una stangata in bolletta.

L’Osservatorio SOStariffe.itTariffe.Segugio.it ha individuato alcuni consigli da mettere in pratica per sfruttare al meglio la temperatura in casa, massimizzando l’efficienza energetica ed evitando gli sprechi senza rinunciare al riscaldamento durante i mesi invernali ed al raffrescamento durante i mesi estivi.

Il primo elemento da considerare è la scelta della temperatura “obiettivo” in casa. Durante l’inverno, infatti, non è necessario portare la temperatura in casa su livelli estivi. La scelta giusta è non superare i 20° C in casa durante la stagione fredda. Per ogni grado aggiuntivo oltre questa soglia, infatti, è possibile stimare un incremento della spesa per il gas del 5-7%. Con una scelta corretta della temperatura e, quindi, senza esagerare sarà possibile affrontare il freddo invernale senza consumare troppo. Il corretto funzionamento dell’impianto di riscaldamento è, inoltre, un elemento centrale da tenere in considerazione.

Per questo motivo, è necessario effettuare periodici interventi di manutenzione, sia della caldaia che dei radiatori che dovranno essere spurgati dall’aria per mantenere alta l’efficienza. Utilizzare una caldaia non efficiente comporterà un incremento dei consumi fino al 30%. Con un impianto efficiente, invece, è possibile raggiungere la stessa temperatura in casa ma consumando molta meno energia. Per mantenere alta l’efficienza, inoltre, è necessario eliminare qualsiasi ostacolo dai radiatori, in modo da far circolare il calore senza ostacoli. Può essere utile, inoltre, installare dei pannelli isolanti tra il radiatore e il muro.

Per contrastare il caldo estivo è necessario affidarsi ad un condizionatore alimentato da energia elettrica. Impostare una  temperatura troppo bassa ha un notevole impatto sulla bolletta della luce. Anche in questo caso cercare di utilizzare i sistemi di raffrescamento in modo corretto può davvero fare la differenza. Ancora una volta, la scelta della temperatura obiettivo è un passaggio fondamentale nell’utilizzo del condizionatore.

Il punto di riferimento, in questo caso, deve essere la temperatura esterna. Abbassare troppo la temperatura in casa, rispetto alla temperatura esterna, comporterà un picco dei consumi. La scelta giusta è quella di fissare la temperatura ad un livello più basso di circa 7-8° C rispetto alla temperatura al di fuori delle mura domestiche. Scendendo di 10° C e oltre rispetto alla temperatura ambiente si registrerà una fortissima crescita dei consumi di energia elettrica.

Per una corretta gestione dell’energia utilizzata per il raffrescamento, è utile, inoltre, alternare l’utilizzo del condizionatore con un ventilatore da soffitto. Questo tipo di dispositivo consuma poca energia elettrica ed offre una buona sensazione di fresco, soprattutto se utilizzato in combinazione ad un più efficace sistema di raffrescamento come il condizionatore. È utile, inoltre, sfruttare la deumidificazione.

Utilizzare luce e gas per gestire la temperatura in casa ha un impatto diretto sulle bollette, sia di inverno che d’estate. Il modo in cui si utilizzano i sistemi di riscaldamento e raffrescamento va ad incidere sulla spesa da sostenere per le forniture energetiche. Oltre ai pochi ma fondamentali accorgimenti evidenziati in precedenza, per alleggerire le bollette è fondamentale ridurre il costo dell’energia.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48