Home Cronaca Castelnovo, il comitato rientrato dal viaggio alla gemellata Voreppe

Castelnovo, il comitato rientrato dal viaggio alla gemellata Voreppe

44
1
La delegazione di Castelnovo Monti è rientrata il  luglio dal viaggio alla cittadina francese di Voreppe, con cui è in essere un gemellaggio che dura da oltre 25 anni.
Momento vissuto con particolare intensità è stato quello della commemorazione della battaglia delle Alpi, che salvò Grenoble dall'occupazione nazista, alla quale ha partecipato anche il sindaco di Lichtenstein, il comune tedesco con il quale è altresì gemellato Voreppe.
"Ringraziamo l'amministrazione e il comitato gemellaggi di Voreppe - afferma l'assessore ai gemellaggi di Castelnovo Monti Lucia Manfredi - per l'accoglienza straordinaria, l'associazione "Le Souvenir français" per averci contestualizzato la storia della battaglia che commemoravamo e tutti i partecipanti al viaggio".
Abbiamo ascoltato l'esperienza di un partecipante al viaggio, Massimo Santillo, coordinatore del sindacato Spi Cgil per la montagna reggiana.
Cosa l'ha convinta a partecipare alla visita alla cittadina francese?
Sono venuto a conoscenza, per puro caso, del viaggio che il comune di Castelnovo, nel quale risiedo, stava organizzando a Voreppe. Ho letto la notizia proprio su Redacon! Ho contattato gli organizzatori ed ho deciso di andare, perché per 30 anni ho viaggiato per tutto il mondo e adoro viaggiare.
Che lavoro faceva?
Ho lavorato nell'organizzazione non governativa  Gruppo di volontariato civile con sede a Bologna, con il ruolo di responsabile della logistica e amministratore della rete informatica. Dal 2019 sono in pensione e ho iniziato la mia collaborazione con il sindacato come volontario, promuovendo corsi di computer e smartphone ai pensionati.
Qual è stato, secondo lei, il momento più intenso del viaggio?
Il momento più intenso? potei dire tutto il viaggio! I partecipanti del comitato gemellaggio di Voreppe sono stati molto accoglienti, simpatici e disponibili. Così come gli organizzatori italiani. Ho avuto la fortuna di incontrare dei compagni di viaggio piacevolissimi, con i quali si è  legato velocemente e si è creato un gruppo fin da subito molto affiatato.
Crede che vi siano punti in comune tra Voreppe e Castelnovo Monti?
Sicuramente Castelnovo ne Monti ha molte cose in comune con Voreppe. Non solo le montagne; lo spirito di accoglienza, la semplicità delle persone e tanto altro ancora.
Quindi parteciperà di nuovo a viaggi di questo tipo, se ci sarà la possibilità?
Parteciperò sicuramente ad altri viaggi organizzati da Raul, il responsabile del comitato di gemellaggio di Castelnovo nè Monti, che mi  ha anche invitato al prossimo viaggio in Germania, a Illingen, al quale questa volta, però, non potrò unirmi. Non mancheranno però altre occasioni.
Articolo precedenteCi ha lasciato Carolina Giannasi
Articolo successivoA Razzolo di Villa Minozzo inaugura l’Acetaia Razzoli

1 commento

  1. Ringraziamo Massimo Santillo per la condivisione di questa esperienza Castelnovese, attraverso la quale ci ha incuriosito per il futuro e fatto sentire più vicini e fiduciosi gli amici di Voreppe.

    Norma Morelli Spi Cgil Leghe Ventasso

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.