Finlandia in Appennino

E' bastato lo scorrere di una sera con Laura Juha e Lumi, una giovane famiglia finlandese in sosta alla Corte della Maddalena, per aprire una finestra sul mondo.
Spesso siamo portati a pensare che il nostro Appennino sia un luogo defilato, fuori mano, ma basta pensare che il nostro territorio apre un varco fra il Mar Ligure e la Pianura Padana e fra la Garfagnana e le città d'arte della pianura, per capire cosa ci fa qui una famigliola finlandese di Helsinky.
Laura Juha e Lumi venivano da Lerici ed erano diretti a Maranello e alla pianura.
In una sola serata questa famigliola, lui che pare uscito dalla saga di Viking e la ragazza il cui poetico nome Lumi significa neve, hanno aperto una finestra su un mondo che non è poi così lontano.
Laura e Juha non hanno più di quarant'anni e hanno una figlia di quattordici ed uno di venti, ora sotto le armi. Le chiacchiere con loro mi hanno portato al ricordo di un viaggio di qualche anno fa a Turku, l'antica capitale della Finlandia.
La cosa che prima di tutto aveva sorpreso me e mio marito era l'inaspettata presenza di giovani coppie con bimbi. Avevamo constatato che un fenomeno di quel tipo poteva esistere solo in presenza di uno stato sociale e di istituzioni che accompagnano questi progetti di vita.
Così Laura e Juha ci hanno raccontato di essere usciti di casa giovani, attorno ai vent'anni, e di aspettarsi un'analoga soluzione per i loro figli. Allora, ecco qui cosa significa scambiare punti di vista e orizzonti. La Finlandia è conosciuta come uno dei Paesi con il più alto coefficiente di felicità e non so se le poche informazioni che ci siamo scambiate vogliono dire qualcosa. Certo hanno rilasciato l'impressione che un Paese protettivo con i propri cittadini e con i giovani che si apprestano a diventare famiglia qualcosa c'entri. Prima di andare a dormire Laura, Juha e Lumi mi hanno chiesto di andare a fare un giretto portandosi dietro i miei due cani. Un'altra cosa insolita e, questa, un poco buffa. Come dire, ....gente che pare rilassata....e lascia qualche riflessione in giro. A disturbare un poco questo senso di rilassatezza la preoccupazione per una Russia vicina, della quale non sanno cosa pensare.

 

Rosi Manari

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48