Home Economia La CCIAA riapre le iscrizioni al registro delle imprese storiche italiane

La CCIAA riapre le iscrizioni al registro delle imprese storiche italiane

86
0

La Camera di Commercio riapre le iscrizioni al Registro nazionale delle imprese storiche italiane, l’archivio promosso da Unioncamere  nel 2011 in collaborazione con il sistema camerale, che raccoglie le imprese con almeno 100 anni di storia e tuttora in attività nel medesimo settore merceologico.

Il Registro, disponibile sul sito nazionale di Unioncamere (www.unioncamere.gov.it ), è nato per far conoscere e premiare quelle imprese che nel tempo hanno trasmesso alle generazioni successive un patrimonio di esperienze e valori imprenditoriali.

L'iscrizione al Registro è volontaria e gratuita ed è possibile per tutte le imprese, di qualsiasi settore economico e forma giuridica, iscritte nel Registro delle imprese e attive, con esercizio ininterrotto dell’attività nell’ambito del medesimo settore merceologico, per un periodo non inferiore a 100 anni. Sono due le prossime scadenze per l’iscrizione al Registro: le domande possono essere presentate entro il 20 dicembre 2022 per le imprese centenarie al 31 dicembre 2021 ed a seguire fino al 31 maggio 2023 per tutte le imprese che avranno maturato i 100 anni al 31 dicembre 2022. Le imprese iscritte nel Registro Nazionale delle Imprese Storiche si potranno insignire dello speciale marchio Impresa storica d’Italia: ad oggi sono oltre 2.450 le imprese su tutto il territorio nazionale che possono fregiarsi di un’attività secolare, documentate nel Registro.

Novità di quest’anno è la raccolta delle candidature tramite modulistica on line sul sito della Camera di Commercio di Reggio Emilia alla sezione Registro imprese storiche – Come iscriversi.

L’ultima apertura delle candidature al Registro delle imprese storiche risale al 2019.

Per maggiori informazioni, rivolgersi al Servizio Assistenza alle imprese, tel. 0522 796528, e-mail: [email protected]

 

Articolo precedenteIncidente di Castellarano: la vittima abitava a Villa Minozzo
Articolo successivoVilla Minozzo dà l’ultimo saluto a Armando Lanzi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.