Home Cronaca Gli studenti del Cattaneo: “Così abbiamo prodotto una camera a nebbia al Cern”

Gli studenti del Cattaneo: “Così abbiamo prodotto una camera a nebbia al Cern”

538
3

Da qualche anno le classi quarte e quinte dell'Istituto di Istruzione Superiore Cattaneo Dall'aglio beneficiano del progetto “Fisica Oggi” grazie al quale gli studenti vengono posti a diretto contatto con il mondo della ricerca e possono ascoltare, dalla viva voce di chi ha fatto della passione per la Scienza il proprio mestiere.

Ma questa volta gli studenti della 5P e della 5I non si sono limitati ad ascoltare, per loro la visita al Cern ha significato “sporcarsi le mani” costruendo una vera e propria camera a nebbia.

Tra una sosta per il pranzo ad Annecy e una partita a scacchi giganti a Ginevra, i ragazzi sono arrivati al Globe: uno spazio espositivo creato per mostrare ai visitatori le ricerche svolte al Cern.

È la seconda tappa della visita, però, a vederli più coinvolti grazie ad un laboratorio sperimentale che gli ha permesso di osservare da vicino ciò che avevano studiato teoricamente durante le lezioni.

L’ esperimento pratico consisteva nella realizzazione di una camera a nebbia, ovvero uno strumento di rivelazione di particelle che sfrutta la soprassaturazione del vapore per mostrare il loro passaggio.

Un’attività che nella sua semplicità ha consentito di avere i primi contatti con la strumentazione scientifica ma soprattutto di osservare le particelle che fino a quel momento erano per loro solo nozioni scolastiche.

La visita si è conclusa al laboratorio di antimateria ad osservare gli acceleratori di particelle.

“Questo viaggio è stato una boccata d’aria per tutti, sia per noi che per gli insegnanti. Avere la possibilità di toccare con mano ciò che si ha studiato dà una soddisfazione impagabile e mettersi nei panni dei fisici per costruire una camera a nebbia e osservare di aver portato a termine l’esperimento è stato davvero emozionante. A livello orientativo è sicuramente un’esperienza che può far capire il mestiere del fisico.”

Articolo precedente“Il cestino dei tesori”: laboratorio per i più piccoli a Castelnovo
Articolo successivoA San Polo d’Enza recuperata un’aquila reale. Fotocatturate anche in Comune di Ventasso

3 Commenti

    • L’articolo sul sito della scuola è stato scritto da ragazze della 5 P e della 5 I, proficuo lavoro di gruppo! 🙂 Ringraziamo tutti gli studenti di queste due classi per l’attenzione e l’entusiasmo che li hanno contraddistinti durante tutto lo svolgimento del Progetto Fisica Oggi. Ci hanno dato grandi soddisfazioni!

      Una docente

  1. Una piccola precisazione: entrambe le classi quinte del liceo scientifico, la quinta p e la quinta i, erano presenti in questo bellissimo viaggio di istruzione con … avvistamento di particelle!

    Barbara Bonacini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.