Home Bacheca Mietitura del grano a Terrasanta, commovente video di don Zanni su Youtube

Mietitura del grano a Terrasanta, commovente video di don Zanni su Youtube

1791
1

A Terrasanta, una piccola frazione del comune di Castelnovo ne' Monti, agli albori degli anni ’70, c' erano i “Borghi”, i mezzadri scelti per lavorare quelle terre appartenenti alla curia di Felina. Un eccezionale documento, girato da don Zanni che amava immortalare vita d'Appennino con la sua cinepresa, ora è su Youtube documenta in maniera quasi commovente attimi di quella vita contadina non troppo lontana e che i più grandi ancora ricordano.

Ci racconta tutto Carlo Bertocchi, un giovane residente in Appennino. Carlo conosce questi luoghi ed è proprio su quei terreni che la sua famiglia chiama “La Bragliola”, ora porta avanti una azienda agricola.

“Ho avuto la grande fortuna di ricevere alcuni filmati da un mio vicino di casa di Terrasanta, che riprendono i mezzadri all’opera nei campi e testimoniano momenti sereni di vita quotidiana. Questi video risalgono ai primi anni del 1970 ed ho pensato - prosegue - di metterli a disposizione di chiunque abbia la curiosità di fare un salto nel passato."  Questi filmati infatti, Carlo li ha caricati sul suo canale You Tube, a libera visione. E sottolinea: "Ritengo sia importante e molto interessante vedere come si lavorava una volta e soprattutto come sono cambiati il paesaggio e i luoghi che oggi abitiamo. Ho pubblicato questi video perché mi piacerebbe che certe realtà antiche restino nelle nostre memorie e si capisca la differenza tra il lavoro di oggi e quello di anni fa”.

Carlo spiega che l’autore di tutti i video è Don Zanni, che con la sua cinepresa amava immortalare il lavoro dei mezzadri sugli appezzamenti di terra, i quali lui stesso era incaricato di controllare. Il contesto principale di tutti i filmati è il periodo dell’abbattitura del grano: “i Borghi avevano gli animali da foraggio, per cui grazie a questa tecnica agricola si poteva fare la rotazione triennale delle colture e avere quindi a disposizione per l’anno successivo l’erba medica per le mucche”.

Dai filmati emerge la volontà di Don Zanni di far vedere come avveniva questo ciclo: ne coglie infatti tutti gli aspetti salienti e tutti i protagonisti all'opera. Inoltre, sottolinea ancora il giovane: “E’ bello vedere che anche lui (Don Zanni), partecipava ad alcuni piccoli lavori, sempre col sorriso.”

Filmati come questi sono un' importante memoria del passato, memoria che contiene ricordi, profumi, sapori, gesti, sorrisi che hanno reso possibile quello che oggi vediamo. Per poter continuare ad apprezzare le realtà che ci circonda e ricordare da dove veniamo.

 

Articolo precedenteÈ uscito “L’ettere dal Dietromondo”, ultimo libro dello scrittore Silvano Scaruffi
Articolo successivoLa melodia del bosco, racconto di Alberto Bottazzi

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.