Home Sport Da Febbio un’ escursione sulla coperta del Gigante

Da Febbio un’ escursione sulla coperta del Gigante

709
0

E' da Febbio, che partirà domenica 22 gennaio una ciaspolata aperta a tutti. Il ritrovo è alle ore 9 presso parcheggio Monteorsaro, Villa Minozzo. La partenza prevista per le ore 9.30.

Fabrizio Ganapini, guida GAE dal 2004 e dal 2008 socio fondatore dell'associazione Altri Passi, sarà l'accompagnatore di questa escursione.

Fabrizio vive a Civago e per lavoro e passione è sempre in giro per monti e boschi del territorio. Negli anni ha collaborato spesso con il Parco Nazionale e ha partecipato a diversi progetti con le scuole, specializzandosi nel campo dell'educazione ambientale.

"Ho sempre organizzato escursioni in tutte le stagioni, per gruppi privati - spiega Fabrizio - e negli ultimi anni, ho notato una forte richiesta di attività escursionistiche in stagione invernale: molte persone si stanno appassionando sempre di più all'idea dello sport in questo periodo. Così - prosegue - cerco di accontentare queste richieste e organizzo gite invernali, volte a conoscere tutti i luoghi più incantevoli del nostro Appennino, senza dimenticare i vicini Appennini: Modenese, Parmense e Toscano".

La guida sottolinea che la gita di domenica, sarà una escursione facile su un tracciato suggestivo, che porterà il gruppo ai piedi del Monte Cusna. In particolare, sul Monte Baggioleto: punto panoramico tra i più facili da raggiungere e tra i più belli ed evocativi di tutto l'Appennino. Fabrizio ricorda che, date le circostanze meteorologiche degli ultimi giorni, la neve non mancherà e sarà freschissima.

Ci sarà inoltre la possibilità di ristoro, presso il Rifugio Monteorsaro: punto di partenza della gita. "Le escursioni sono volte oltre che a conoscere le bellezze naturali, anche a scoprire le tante eccellenze gastronomiche del nostro territorio, ricco di operatori turistici di alto livello", conclude Fabrizio.

Per informazioni, tel. 349 1184978 - Fabrizio

E-mail: [email protected]

 

Articolo precedenteIl gigante buono e la Pietra di Bismantova (Foto di Luigi Paesano)
Articolo successivoCastelnovo, voucher alle famiglie in difficoltà

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.