Home Cultura Fossili regionali in gara: Baiso e il Mosasauro candidati

Fossili regionali in gara: Baiso e il Mosasauro candidati

306
0

Il Comune di Baiso e il Mosasauro candidati all'iniziativa Fossili Regionali.

Il patrimonio paleontologico del nostro paese è vasto e ricco di reperti fossili unici e di grande valore storico e scientifico. Per favorire la divulgazione e la conoscenza di questa straordinaria eredità, è stata lanciata l'iniziativa Fossili Regionali, che mira a selezionare un fossile simbolo per ogni regione italiana.

Tra i candidati al titolo di fossile rappresentativo della regione Emilia-Romagna, c'è il Mosasaurus cf. hoffmanni, una porzione terminale di muso di mosasauro ritrovata nel Comune di Baiso e conservata in una copia stampata in 3D da modello laser.

Il mosasauro è un rettile marino vissuto durante il Cretaceo superiore, circa 70 milioni di anni fa, e rappresenta uno dei predatori più importanti del suo tempo. Il fossile candidato è stato ritrovato nel 1886 nel greto di un torrente vicino a San Valentino e rappresenta il primo fossile di mosasauro scoperto in Italia.

Il reperto, anche se danneggiato dagli urti subiti, è di grande importanza scientifica e storica perché ha permesso di attribuire correttamente il fossile alla specie Mosasaurus, solo nel 1990, dopo una lunga serie di errori di classificazione. Inoltre, i fossili di mosasaurini sono abbastanza rari in Italia, rendendo questo reperto ancora più prezioso.

L'iniziativa Fossili Regionali è un'occasione unica per far conoscere e valorizzare il patrimonio paleontologico italiano, e tutti possono contribuire alla selezione dei fossili rappresentativi delle loro regioni preferite votando online. I vincitori saranno annunciati nel corso delle Giornate di Paleontologia 2023 e rappresenteranno un'importante testimonianza della nostra storia geologica e della diversità della vita che ha abitato il nostro paese.

È possibile votare a questo link.