Home Cronaca Nubifragio in Appennino: la Polizia locale ha gestito oltre 250 chiamate

Nubifragio in Appennino: la Polizia locale ha gestito oltre 250 chiamate

1152
0
ALLUVIONE POLIZIA LOCALE UNIONE APPENNINO REGGIANO

Duecentocinquantasei sono le chiamate pervenute dai cittadini agli agenti della Polizia locale dell’Appenino reggiano con richieste di intervento e soccorso nelle varie località. In particolare, gli agenti sono stati impegnati a Toano in località Manno e in località La Svolta dove alcuni canali e torrenti sono esondati andando ad invadere la sede stradale trascinando fango, pietrisco e detriti.

Qui è stato necessario procedere alla chiusura delle strade interessate dagli allagamenti, soccorrendo alcune famiglie rimaste isolate dagli smottamenti. In particolare, una famiglia è stata raggiunta con non poche difficoltà in località La Svolta da una squadra della Protezione Civile insieme a una pattuglia della Polizia Locale, soccorrendo una famiglia rimasta bloccata dal materiale della piena.

In località Lupazzo invece 5 famiglie sono rimaste isolate da frane e allagamenti e anche in questo caso sono state raggiunte dai nostri agenti che hanno portato i primi soccorsi. Un evento franoso ha interrotto la circolazione a Ponte Secchia in località Cerredolo, provocando allagamenti sulla carreggiata.

A Castelnovo la Polizia locale è stata impegnata in località Gatta dove il torrente Spirola è esondato andando a invadere parte dell'abitato del paese. Gli agenti sono stati impegnati per ore nella chiusura delle strade, invitando la popolazione maggiormente in pericolo a portarsi ai piani alti per mettersi in sicurezza vista la forza dell'acqua e del fango in transito. Sempre nel comune di Castelnovo gli agenti sono intervenuti in località Ottosalici dove una frana ha precluso l'accesso al paese isolando 14 persone. Altri interventi per eventi franosi che hanno interessato la sede stradale sono avvenuti al Feriolo, Casale e al Fornacione ove sono stati segnalati gli smottamenti con transenne e segnaletica.

Le pattuglie sono intervenute per monitorare il livello del lago di Virola nel capoluogo montano che rischiava di esondare, con la chiusura temporanea della strada comunale. Nel comune di Casina le pattuglie hanno prestato servizio di soccorso e ausilio alla popolazione in località la Brugna interessata da importanti allagamenti che hanno coinvolto il centro abitato. Altri eventi franosi hanno interessato il comune di Carpineti. Pattuglie della Locale sono intervenute anche a Vetto dove alcuni smottamenti hanno interessato via Costaborga e via Tegge.

Molti interventi sono avvenuti in sinergia con il Coordinamento Provinciale di protezione Civile, i Vigili del Fuoco e le altre Forze dell'Ordine.

La Polizia Locale continuerà in questi giorni la propria attività di prevenzione, soccorso e ausilio alla popolazione presente in Appennino e si mette a disposizione e in ascolto della popolazione tramite la Centrale Operativa che risponderà alle richieste dei cittadini al numero 0522-610218 o al numero verde 800835964.