Home Cronaca Stanziati i fondi per il ponte di Succiso e la frana di...

Stanziati i fondi per il ponte di Succiso e la frana di Vallisnera

810
0

L’ultima volta che si era sentito parlare dello smottamento in località Vallisnera, nel comune di Ventasso, era stato perché i cittadini locali si erano rivolti a Striscia la notizia. Ora le notizie arrivano invece dalla Regione Emilia-Romagna che ha preso visione della situazione (a dirla tutta ne era già al corrente e stavano facendo le loro verifiche) ed ora interverrà per la messa in sicurezza.

E’ lo stesso Enrico Ferretti, sindaco del comune di Ventasso, a darne notizia sui social “Prima di tutto vorrei ringraziare la Regione Emilia-Romagna per la tempestività nella presa in visione dello smottamento dello scorso novembre. Come pure i tecnici, anch’essi da subito operativi, per la messa in sicurezza, la segnalazione del pericolo, la predisposizione dei sistemi di protezione, le verifiche delle condotte gas e acqua, delle fognature e soprattutto per aver compilato le schede e averle presentate alla regione tra le priorità delle emergenze sul nostro territorio comunale”.

“La Regione ha condiviso con l’amministrazione la graduatoria delle priorità dell’emergenze sul territorio comunale assegnando il primo posto al ponte di collegamento a Succiso, in quanto posizionato sull’unica strada di accesso all’abitato, assegnando per questo intervento fondi sulla prima trance. E’ stato effettuato anche un monitoraggio quotidiano dello smottamento da parte del comitato dei cittadini di via Predella – continua Ferretti - che, in contatto costante con il comune, ha dato ulteriori informazioni sulla situazione dello smottamento. Nel mese di maggio poi si è svolto l’incontro per l’aggiornamento dei fondi a disposizione per poter scorrere le graduatorie delle priorità concordate sugli smottamenti di novembre. Da qui la volontà e la possibilità di intervenire con una somma di 350.000 euro”.

“Naturalmente il tutto è stato condiviso tra Regione e comune con rapporto dei rispettivi tecnici che hanno consegnato le schede definitive per l’intervento entro la fine del mese di maggio (termine ultimo per poter accedere ai fondi a disposizione per intervenire sullo smottamento). Data la conclamata urgenza sono già stati posizionati, nei giorni scorsi, i vetrini per monitorare eventuali aggravamenti delle crepe sulle abitazioni circostanti. Sono anche stati assegnati – conclude Ferretti - all’impresa Parenti Costruzioni snc i lavori per l'esecuzione del progetto che dovranno terminare, indicativamente, prima dell'inverno”.