“Sembra che gli ‘araldi’  del pericolo fascista abbiano fatto un quasi autogol”

Riceviamo e pubblichiamo. Tra le fila dell’antisalvinismo militante non si contano le volte in cui è stato evocato il “pericolo fascista”, ma capita talora  che il calcare troppo la mano sulle suggestioni, caricandole di significati fantasiosi ed  immaginari,  diventi poi […]

La vicenda del carabiniere Ferruccio Santi

Domani sera presentazione di una ricerca storica di Cleonice Pignedoli, al foyer del Teatro Bismantova di Castelnovo ne’ Monti, per un’iniziativa rientrante in quelle proposte per il “Giorno della memoria”

Don Pasquino, 70 anni fa

La mattina della domenica 30 gennaio 1944, otto “borghesi”e un prete – don Pasquino Borghi – vengono condotti al poligono di tiro di Reggio e fucilati. Il colpo di grazia a don Pasquino viene dato da un ragazzo di appena quindici anni. La fucilazione è stata decretata dal fascismo locale come rappresaglia per l’omicidio di Angelo Ferretti, caposquadra della Guardia nazionale repubblicana eliminato da un commando gappista

Maggioranza larga. Ma non unanimità

Due documenti che trattavano di contrasto ai fenomeni di fascismo risorgente e di CasaPound, presentati uno dal gruppo di Luigi Bizzarri e l’altro dalla maggioranza, non hanno avuto il via libera dell’intero Consiglio comunale di Castelnovo ne’ Monti

Question time. Cos’è l’Italia? Cento domande (e risposte) sulla storia del Belpaese di Massimo Storchi

La presentazione ai “Martedì letterari” con gusto alla Casa cantoniera domani, 2 agosto, alle ore 21, nell’arena all’aperto se la temperatura lo consente, altrimenti nella vicina sala civica di via Marconi

Vincere. Ma il muro del duce fa ancora discutere

A Cerredolo di Toano riaffiora il ventennio su un edificio. E tra uno “zio benny” e un ‘fascista morto’ va in scena la storia ai tempi di Facebook. Parla il sindaco Lombardi

Powered by WordPress | Officina48