Commemorazione dell’eccidio di Gatta domenica 10 gennaio

Le associazioni partigiane e dei Deportati, i Comuni di Castelnovo Monti e Villa Minozzo, e l’Unione dei Comuni dell’Appennino Reggiano, organizzano la commemorazione del 71° anniversario dell’eccidio dei partigiani del Distaccamento “Pigoni”, avvenuto l’8 gennaio del 1945

La vicenda del carabiniere Ferruccio Santi

Domani sera presentazione di una ricerca storica di Cleonice Pignedoli, al foyer del Teatro Bismantova di Castelnovo ne’ Monti, per un’iniziativa rientrante in quelle proposte per il “Giorno della memoria”

Ricordare la Memoria

Il Comune di Castelnovo ne’ Monti dedica un’attenzione particolare alla ricorrenza della Giornata della memoria

“Giustizia per le vittime di tutti gli eccidi nazisti”

“La sentenza recente del 22 ottobre scorso della Consulta della Corte Costituzionale italiana ha confermato l’obbligo per la Germania di risarcimenti onerosi nei confronti dei famigliari delle vittime e di enti e associazioni, complessivamente circa quattrocento parti offese…”. Scrive un lettore

Visita a Kahla

Gli alunni della V B i loro insegnanti e genitori e gli altri della delegazione di Castelnovo ne’ Monti ieri e l’altro ieri, 9 e 10 maggio, hanno visitato i luoghi dove migliaia di deportati italiani hanno lavorato e dove […]

Destinazione Kahla

Anche quest’anno una rappresentanza del Comune di Castelnovo ne’ Monti parteciperà nel mese di maggio alle commemorazioni ufficiali in programma nella località della Turingia

“Con gli occhi dei sopravvissuti”: sabato prossimo in teatro a Villa Minozzo si ricorderà l’eccidio di Cervarolo

Settant’anni fa furono uccisi dai nazisti ventitré civili e il parroco. In un film documentario nuove testimonianze sulla strage, oltre a quelle raccolte dal dopoguerra

Per vedere coi propri occhi

Mille studenti reggiani hanno raggiunto la capitale tedesca per l’iniziativa “Viaggi della memoria”, promossa da Istoreco da 15 anni consecutivi

Don Pasquino, 70 anni fa

La mattina della domenica 30 gennaio 1944, otto “borghesi”e un prete – don Pasquino Borghi – vengono condotti al poligono di tiro di Reggio e fucilati. Il colpo di grazia a don Pasquino viene dato da un ragazzo di appena quindici anni. La fucilazione è stata decretata dal fascismo locale come rappresaglia per l’omicidio di Angelo Ferretti, caposquadra della Guardia nazionale repubblicana eliminato da un commando gappista

Omocausto, lo sterminio dimenticato degli omosessuali

Sabato 25 gennaio inaugurazione al Foyer del Teatro Bismantova, con la partecipazione dello storico dell’arte Salvatore Trapani: quando a essere sterminati erano “quei degenerati che minavano la purezza e la moralità della razza ariana”

Il lavoro “che rendeva liberi”

Il Comune di Castelnovo ne’ Monti propone una serie di iniziative che ruotano attorno al 27 gennaio, data in cui viene celebrato in tutto il mondo il ricordo dell’ingresso delle truppe alleate nel campo di Auschwitz. Si comincia mercoledì 23 gennaio con la presentazione alle 21 del libro “Si accende il buio”, di Matteo Incerti e Johannes Lubeck

“Il violino di Cervarolo” in Germania

Gli autori esportano e mettono direttamente sotto gli occhi anche dei nazisti superstiti il mediometraggio uscito la scorsa primavera sull’efferata strage compiuta nella frazione di Villa Minozzo nel marzo 1944

“Cervarolo, l’altra strage”

“Oggi una delegazione dell’Unione combattenti della Repubblica sociale italiana, del Centro studi Italia, è salita nel bosco sopra Cervarolo di Villa Minozzo alla croce che ricorda l’eccidio di militari e civili italiani e di soldati tedeschi tedeschi, prigionieri nel cosiddetto carcere partigiano ed ivi fucilati dai partigiani”. “Nello spirito della riconciliazione nazionale non dimentichiamo le vittime della rappresaglia tedesca del 20 marzo 1944”. Scrive Luca Tadolini

Ergastolo per i responsabili della strage di Cervarolo del 20 marzo 1944

Ieri sera il Tribunale militare di Verona ha emesso la sua sentenza: ergastolo per gli ufficiali della divisione tedesca “Herman Goehring” che tra il 18 marzo e il 5 maggio del ’44 seminarono orrore sull’Appennino tosco-emiliano

La sentenza definitiva per la strage di Cervarolo sarà pronunciata a Verona mercoledì 6 luglio

Disponibile un pullman per chi vuole esserci

Powered by WordPress | Officina48