801 anni dopo la Magna Charta è “scalzata” dallo Statuto di Vallisnera

L’Appennino si scopre più ricco: il celebre documento redatto dal fratello di Riccardo Cuor di Leone è preceduto da un atto redatto 8 anni prima nella Corte di Vallisnera. E’ la culla della democrazia. La rilettura effettuata da Umberto Maria Zappi. Lo storico Giovanelli: “Qui si riconosceva il valore del popolo”

Powered by WordPress | Officina48