Meno quattordici stanotte sul Cusna (ma col raffreddamento da vento si sono toccati i -26,7)

cusna

Il Cusna preso dalla nostra webcam

Stare sul Cusna stanotte sarebbe stata impresa quasi da eschimesi. Il senso di freddo dato dal binomio temperatura + vento ha raggiunto, verso le mezzanotte e mezzo, quasi i 30 sotto zero.

Si chiama effetto “wind-chill” la sensazione di freddo che prova il corpo umano sottoposto all’effetto combinato di basse temperature e vento. L’organismo infatti, sotto l’effetto raffreddante del vento, percepisce temperature più basse di quelle reali.

Le misurazioni sono state curate dalla stazione del nostro ReggioEmiliaMeteo.

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Officina48