Home Cronaca 2005: a Castelnovo ne’ Monti è tempo di compleanni per istituzioni e...

2005: a Castelnovo ne’ Monti è tempo di compleanni per istituzioni e associazioni culturali

1
0

E “Buon compleanno” sarà proprio il titolo - se si vuole banale ma quanto mai calzante - della giornata organizzata dall’Amministrazione Comunale di Castelnovo ne’ Monti. Lunedì 14 marzo è la data prescelta per questo “genetliaco cumulativo” della cultura del capoluogo montano.

“Durante questa serata vogliamo festeggiare le eccellenze culturali presenti sul nostro comune, le emergenze che possono fornire la cifra della ricchezza artistica del nostro territorio”, dice l’assessore alla cultura, Claudia Corbelli. Che continua: “Primo compleanno del teatro Bismantova, quarantesimo dell’Istituto musicale “C. Merulo”, trentesimo del Coro Bismantova: questi sono i nostri motivi di festa. 71 anni complessivi che si traducono in migliaia di concerti, di chiari di luna, di ore di lezione, di rassegne corali, di ore di prove, di spettacoli teatrali, di prosa e di balletto”.

Analizzando partitamente le tre istituzioni-associazioni, prosegue la giovane amministratrice: “Per il teatro si è trattato di un anno positivo, denso di eventi di diverso tipo. Il cartellone messo a punto dal direttore artistico Giovanni Mareggini in collaborazione con Emanuele Ferrari è di altissima qualità, con proposte di musica classica e jazz (Griminelli e Jenny B), di teatro con prosa e sperimentazione, di balletto. Un cartellone ampio, composto di 17 spettacoli, adatti ad ogni gusto e che davvero nulla hanno da invidiare alla realtà cittadina”.

“L’Istituto musicale pareggiato Merulo - sono sempre le sue parole - ha vinto la sua sfida. Perché per la nostra montagna di questo si è trattato. Da piccolo istituto comunale è diventato istituto pareggiato, comprendente un secondo livello universitario che in nessun’altra realtà montana d’Italia ci si può permettere. Questo è il frutto di un grosso impegno degli enti locali del territorio, che ci hanno creduto e ci hanno investito, anche in termini di risorse economiche”.

“Venendo al Coro Bismantova, dobbiamo rimarcare che è una realtà importante della nostra montagna e, per il nostro comune, vero e proprio ambasciatore nelle varie località europee ed extraeuropee in cui si è esibito. Nel corso dell’anno diversi saranno gli eventi che ci porteranno a festeggiarlo, dato il grande impegno che il coro sta mettendo nell’organizzare ben due rassegne estive ed invitando cori di levatura internazionale. Sarà sì un obbligo morale, ma soprattutto un enorme piacere per noi festeggiarli".

Articolo precedenteCastelnovo, distacco di calcinacci al Cattaneo: il sindaco precisa
Articolo successivoAggiornamenti dalle zone colpite dallo tsunami

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.