Castelnovo ne’ Monti, variazioni su traffico e parcheggi nel capoluogo

Che i commercianti a Castelnovo ne' Monti siano una categoria piuttosto "agguerrita" (se vi fosse bisogno di altre dimostrazioni) s'è visto anche nella vivace assemblea che si è tenuta ieri sera nel ridotto del Bismantova, protrattasi fino alla mezzanotte e mezzo. Una sala, è vero, non troppo grande, ma comunque stipata; pubblico stimabile sulle 60-70 unità, cioè la sua capienza. Circa la presenza pressochè esclusiva di tali imprenditori: si può comprendere da un lato; ciò non toglie che sia lo stesso abbastanza incomprensibile l'assenza di tanti altri cittadini, perchè comunque i provvedimenti esposti e discussi riguarderanno (e presto) tutti.

Per l'Amministrazione era presente la giunta quasi al completo (mancava solo Claudia Corbelli, assessore alla cultura). Presenti anche tutti i capogruppo di minoranza: Ferrari, Bizzarri e Casoli. Il sindaco ha introdotto, definendo la proposta, pur già ben circostanziata e dettagliata (esposta dall'arch. Bisi), aperta a suggerimenti e critiche. Che non sono mancati. In gran numero gli interventi, alcuni dei quali anche piuttosto accalorati.

Ma il contendere vero ha riguardato essenzialmente la sistemazione di piazza Peretti, centro e cosiddetto "salotto" del paese; tutto il resto del "pacchetto" - e il sindaco in chiusura ha ben tenuto a rassicurarsene davanti al pubblico - è sembrato accolto.

Giandomenico Reverberi, intervenuto più volte, ha minacciato lo "sciopero" dei commercianti in occasione della "Frescaspesa" in caso di non attenzione ai rilievi posti dai medesimi.
Andrea Azzolini (Confcommercio) ha detto che occorre per la piazza una regolamentazione specifica, in quanto essa è spazio mercantile per eccellenza.
Vittorio Ruffini (Confesercenti) ha richiamato l'attenzione su un dato di fatto oggettivo. E cioè che sul centro di Castelnovo gravitano sempre più persone (negozi, uffici, residenze) ma lo spazio è sempre quello. Da ciò i nuovi problemi e le difficoltà ad individuare rimedi.
Il sindaco ha annunciato che è poi allo studio un progetto per la videosoveglianza di alcune zone critiche del paese.

* * *

Parcheggi

Castelnovo, escluse le aree periferiche, dispone di 800 parcheggi. Attualmente di questi 570 sono liberi, 145 a disco orario e 90 a pagamento. Diventeranno rispettivamente 450, 200 e 165.
Lungo via Roma ci sarà un alternarsi: attualmente tutta a disco orario con 120 posti, ne verranno inseriti 35 a pagamento.
In piazza Gramsci i parcheggi liberi - che verranno traslocati nell'adiacente via Bellessere - si trasformeranno in zone disco mentre quelli già a pagamento tali rimarranno. "Tale distribuzione - informano dal Municipio - è stata chiesta anche dai commercianti del centro direzionale".
In piazzale Marconi (dietro il palazzo Ducale) aumenteranno i parcheggi a pagamento di 16 unità, per arrivare ad un totale di 30 su 100 (gli altri sono liberi).
Per quanto riguarda il nuovo parcheggio riservato ai dipendenti dell'ospedale: si sta valutando l'opportunità di aprirlo a tutti, stante il fatto che finora rimane per buona parte libero.
Piazza Peretti. Su questo punto non s'è registrato accordo. La proposta emersa da più intervenuti è quella di aumentare i parcheggi, ed in tal senso pare orientarsi l'Amministrazione, che ha dichiarato: "I parcheggi attuali verranno ridisegnati e aumentati per arrivare ad un totale di 20 (metà a pagamento, metà a disco orario). Verrà regolamentato l’accesso alla restante parte della piazza e al centro storico".
Verrà eliminata la striscia di parcheggi in verticale che attualmente stringe eccessivamente la corsia d'entrata nella piazza.

* * *

Viabilità

Via Boschi diventerà a senso unico. Si viaggerà dal primo tratto di via alla Pieve fino all'immissione in via Roma alla Sarzassa; da qui si continuerà, come ora, a poter girare sia a destra che sinistra.
Bocciata l'idea di installare i cosiddetti "pilomat" in piazza Peretti, sorta di barriere mobili che avrebbero dovuto chiudere al traffico via Franceschini. Tale passaggio, è stato ribadito, deve rimanere - pur ponendo adeguati limiti alla velocità di transito - come sfogo verso l'esterno del paese.

* * *

Il sindaco, Gian Luca Marconi, al termine della riunione si è dichiarato soddisfatto: "L’assemblea pubblica è stata molto partecipata. Il confronto è stato molto positivo, attento e costruttivo. Su piazza Peretti ci sarà un ulteriore approfondimento e riflessione da parte dell’Amministrazione, cui seguirà un nuovo confronto con i gruppi consiliari, le associazioni di categoria, i commercianti e i cittadini".

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48