Inserimento delle persone disabili, un convegno

Partita nel settembre 2003 l'esperienza tutta reggiana dei Nuclei territoriali per l'inserimento lavorativo delle persone disabili e svantaggiate è oggi all'attenzione dell'intera comunità di esperti del "settore disabilità", che guardano al progetto Nuclei Territoriali, come innovativa soluzione per il collocamento dei lavoratori disabili. Infatti, martedì 13 settembre dalle 9,30 alle 13 nella Sala del Consiglio provinciale si terrà il seminario "Soluzioni innovative per il collocamento mirato delle persone con disabilità", organizzato dalla Provincia di Reggio Emilia e Italia Lavoro (progetto Spinn), agenzia tecnica del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Durante il seminario, che sarà aperto dall'assessore provinciale al Lavoro Gianluca Ferrari, verranno presentati i risultati e descritte le linee di sviluppo, i servizi e il modello organizzativo dei Nuclei Territoriali (gruppi di operatori con diverse professionalità, in grado di raccordarsi con i servizi sociali, sanitari, educativi e formativi del territorio, e di favorire l'incontro e l'integrazione tra le imprese e i lavoratori disabili), realizzati dalla stessa Provincia con l'Ausl, il Comune di Reggio Emilia, il Consorzio dei servizi sociali di Correggio, e i Consorzi delle cooperative sociali "Oscar Romero" e "Quarantacinque", nell'ambito specifico del collocamento mirato previsto dalla legge 68 del 1999.
L'appuntamento di martedì 13 settembre viene proposto nell'ambito dell'azione sperimentale condotta da Italia Lavoro sul servizio offerto dai Nuclei Territoriali reggiani. Tale azione si è tradotta in un'analisi approfondita dell'attività svolta dai sette gruppi di operatori, e ha beneficiato del contributo di Carlo Lepri, uno dei massimi esperti nazionali nel settore del collocamento mirato.
La ricerca oltre a descrivere le caratteristiche del modello innovativo rappresentato dai Nuclei Territoriali, definisce anche la figura dell'Operatore esperto in mediazione al lavoro: soggetto dal profilo professionale articolato che opera nell'ambito del collocamento mirato, con la funzione di sintetizzare e raccordare le esigenze e i contributi provenienti, da una parte, dall'area delle professioni del mercato del lavoro e, dall'altra, dall'area delle professioni sociali.
"L'appuntamento - ha dichiarato l'Assessore al Lavoro Gianluca Ferrari - potrà essere utile anche per focalizzare la questione del rapporto tra lavoro e disabilità alla luce di quanto determinato dalle disposizioni nazionali (in particolare Legge 30 e Decreto 276). Da questo punto di vista non possono non essere colti elementi di criticità rispetto ai quali é sempre più necessario mettere in campo azioni alternative e innovative sul piano della coesione sociale per non lasciare sole le fasce più deboli della popolazione."
Il seminario sarà pure l'occasione per una riflessione generale sulle politiche per l'inserimento dei soggetti deboli, sui diversi modelli messi in campo nei vari contesti territoriali e sulle prospettive di sviluppo dei Nuclei che estenderanno la loro attività anche alle persone svantaggiate, nel quadro del progetto comunitario Equal e in stretta integrazione con i Centri provinciali per l'impiego.

Questo il programma:
* apertura – Gianluca Ferrari, assessore al lavoro Provincia di Reggio Emilia;
* "L'impatto delle sperimentazioni SPINN sulle politiche per l'inserimento lavorativo delle persone con disabilità" – Agostino Petrangeli, responsabile area disabili progetto Spinn
* "La situazione del collocamento mirato in Italia" – Franco Deriu, Isfol;
* "Genesi, caratteristiche, risultati e sviluppo dei Nuclei Territoriali" – Domenico Savastano, dirigente servizio lavoro e diritti di cittadinanza Provincia di Reggio Emilia;
* "La restituzione dell'esperienza da parte degli attori del territorio: interventi dei vari partner di progetto coinvolti nell'esperienza dei Nuclei Territoriali" – rappresentanti USL, Comuni, Consorzi delle cooperative sociali;

ore 11,45
* "L'esperienza dei Nuclei Territoriali della provincia di Reggio Emilia e le prospettive della nascente figura professionale dell'esperto in mediazione al lavoro" – Tavola rotonda – moderatore, Carlo Lepri – partecipano: Carlo Lepri, Fabio Spadoni, Provincia di Reggio Emilia, Mario Conclave, responsabile progetti Icf e Lincs di Italia Lavoro, Giovanni Callegari, Provincia di Torino, Carlo Messori, Provincia di Milano, Pietro Barbieri della Fish (Federazione italiana superamento handicap), Pasquale Marino della presidenza regionale FAND (Federazione associazioni nazionali disabili), Danilo Mattoccia, responsabile progetto Spin di Italia Lavoro e rappresentanti delle associazioni datoriali e dei sindacati.

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48