Home Cronaca Castelnovo, colluttazione in centro

Castelnovo, colluttazione in centro

8
0

Intervento piuttosto delicato nella serata di ieri per gli agenti della Polizia Municipale di Castelnovo ne' Monti. Verso le ore 18 è giunta al numero di pronto intervento una chiamata telefonica da parte della giovane titolare di un bar situato nel pieno centro del paese. La ragazza richiedeva la presenza degli agenti per le molestie che stava subendo da parte di un avventore del locale, un maghrebino di 47 anni. Arrivati subito al bar, gli agenti hanno potuto constatare che l’uomo era ancora al bancone ed in visibile stato di forte ebbrezza. Con delicatezza i due uomini della Polizia lo hanno convinto ad uscire all’aperto, evitando così ulteriori conseguenze per la barista, ma anche per gli altri avventori del locale ed eventuali danni allo stesso, visto che come sono riusciti a portare fuori il soggetto questo è andato in escandescenze, resistendo agli agenti e causando una prima colluttazione. A scatenare la reazione è stata la richiesta dei vigili di mostrare i documenti, o quanto meno comunicare le proprie generalità, cosa che l’uomo si è rifiutato di fare. Dopo la colluttazione i due agenti sono riusciti a calmare l’individuo, che ha spiegato di essere residente a Gatta e che lì si trovavano i suoi documenti. E’ quindi stato caricato sull’auto della Polizia, ed i tre si sono recati proprio nella frazione castelnovese. Qui come l’immigrato è sceso dalla vettura ha afferrato un sasso del peso di circa due chili cercando di utilizzarlo per colpire alla testa uno degli agenti, fortunatamente fermato in tempo dal collega. Ne è comunque nata una seconda, ancor più violenta, colluttazione al termine della quale, con fatica, i vigili sono riusciti ad ammanettare l’aggressore. Non senza conseguenze comunque, visto anche che l’uomo è alto più di 1 metro e 80 e di costituzione robusta: per i due agenti, che si sono dovuti rivolgere più tardi alle cure del pronto soccorso del Sant’Anna di Castelnovo, sono stati emessi referti per 10 e 4 giorni di prognosi. L’uomo è stato immediatamente arrestato, condotto alla centrale di Castelnovo e poi a Reggio a disposizione della Magistratura. Domattina sarà prelevato dal carcere della Pulce e processato per direttissima; dagli accertamenti è comunque emerso che il maghrebino, A.M., risulta in possesso dei regolari documenti per il soggiorno, ed ha la residenza a Castelnovo.
Ancora un intervento della Polizia Municipale nell’ambito della sicurezza del territorio, che da alcuni mesi a questa parte è divenuto sempre più un aspetto primario dei compiti della forza d’ordine comunale, con risultati importanti.