Home Cronaca Ici che dici? Boh boh…

Ici che dici? Boh boh…

7
0

Tutti sanno che l’ICI è un’imposta comunale della quale ogni anno l’Amministrazione locale decide il peso che avrà sulle nostre case e sulle nostre tasche. In occasione della discussione sul bilancio comunale per il 2005, la “Lista civica per Castelnovo Monti”, ritenendo insensata e vergognosa l’applicazione di quest’imposta alla prima casa (dove si abita), propose di non aumentarne almeno l’aliquota. Per fronteggiare i minori introiti comunali, suggerimmo di cancellare dal programma dei lavori pubblici l’acquisto e la demolizione dell’ecomostro di Calcinara (operazione che costerà ai contribuenti circa 300.000 €) e la partecipazione alla costruzione del “museo della campana” (che prevedeva la spesa di 100.000 €). Le nostre proposte vennero bocciate sostenendo che gli aumenti dell’ICI erano necessari per compensare i tagli effettuati dal governo Berlusconi e per garantire i servizi sociali ai quali eravamo abituati. E così l’ICI sulla prima casa aumentò del 23,6%!!

Veniamo al 2006, cioè un anno dopo. La campagna elettorale per le imminenti politiche si infiamma e, nell’ultimo faccia a faccia tra Berlusconi e Prodi, all’ultimo secondo Berlusconi afferma che se vincerà la Casa delle Libertà eliminerà l’ICI.

Immediati i commenti velenosi degli avversari che parlano di “bufala” buttata là per carpire la buona fede degli elettori, mentre i sindaci di quasi tutti i centri amministrati dall’Ulivo giurano e spergiurano che è un’operazione irresponsabile che metterà in ginocchio le amministrazioni locali ed i loro servizi sociali. Per dirla in breve sarà una catastrofe irreparabile per il Paese.

Il 9 e il 10 aprile si vota e il centrosinistra vince. Come funghi spuntano i sindaci di centrosinistra che riprendono l’argomento ICI e fanno a gara per proporne la revisione delle aliquote e dei campi d’applicazione.

E la sbandierata catastrofe? E la fine dei servizi sociali? Non se ne sa più nulla, spariti come per incanto o forse la “bufala” ha cambiato stalla. Presto lo sapremo.

(Robertino Ugolotti, consigliere comunale a Castelnovo ne' Monti)