Home Cronaca Centro benessere di Castelnovo ne’ Monti: rivisto e migliorato il progetto

Centro benessere di Castelnovo ne’ Monti: rivisto e migliorato il progetto

13
0

Stanno proseguendo a grandi passi i lavori per la realizzazione di uno dei principali interventi riguardanti Castelnovo negli ultimi anni: la nuova piscina e centro benessere, che sta sorgendo nella zona attigua al Centro Coni.

I lavori sono ripresi in estate dopo un periodo di sospensione reso necessario da una miglioria progettuale, richiesta dalla stessa ditta appaltatrice, che prevede di realizzare immediatamente (inizialmente era programmata in un secondo stralcio) anche la piscina esterna, che sarà tra l’altro più grande ed attrezzata di quanto inizialmente preventivato.

Sull’avanzamento dell’importante struttura, realizzata in collaborazione tra l’ente pubblico ed aziende private, il vicesindaco ed assessore all’urbanistica Fabio Bezzi dice: “Negli ultimi mesi c’è stato un grande lavoro di affinamento progettuale su questo intervento, che ha portato a delineare con precisione una struttura che avrà davvero una grande qualità per quanto riguarda l’architettura e l’inserimento paesaggistico. Un ammodernamento del progetto si era reso necessario proprio a seguito della richiesta della ditta appaltatrice (la Camar, ed in particolare la Edil Borgonovi di Cavola, ndr) per realizzare subito una vasca esterna più grande del previsto. Dopo alcuni incontri in cui abbiamo dialogato su quello che ci aspettavamo dall’intervento, la Borgonovi ci ha presentato un progetto che ha aspetti fortemente innovativi, di grande attenzione per l’armonizzazione dell’edificio, che presenta volumi importanti, con il contesto ambientale ed il paesaggio circostante, attraverso una particolare cura architettonica e nuove soluzioni di forte valore estetico.

Ad esempio l’edificio principale sarà parzialmente coperto “a verde”, quindi con un tetto–giardino che creerà una continuità tra la struttura e il parco circostante. Questo progetto è stato sottoposto all’esame della Commissione per la qualità architettonica e del paesaggio, che ha espresso un plauso per il riguardo con cui è stato realizzato, ed è stato poi presentato anche alla conferenza dei capigruppo. Le presentazioni sono avvenute anche attraverso dettagliati rendering grafici, che hanno permesso di farsi un'idea molto precisa di come risulterà la struttura una volta terminata. Al di là delle posizioni sull’intervento generale, che da sempre hanno visto tra i gruppi consiliari giudizi diversi, anche da parte dei capigruppo dell’opposizione è stata espressa soddisfazione per l’attenzione data ai dettagli dell’edificio, in particolare molto positivamente si sono espressi Umberto Casoli e Vincenzo Ferrari.

Ora, anche su mandato degli stessi capigruppo, organizzeremo entro breve un'assemblea pubblica per presentare la struttura attraverso le elaborazioni grafiche, per tornare ad illustrare i contenuti e presentare le visuali della nuova struttura”.

Intanto i lavori procedono a ritmo molto sostenuto. Prosegue infatti Bezzi: “La ditta Borgonovi sta lavorando con grande impegno, anche grazie alla stagione che finora è stata favorevole: l’ipotesi che ci hanno prospettato, forse in modo ottimistico, è addirittura quella di coprire la struttura entro la fine dell’anno. Se così fosse si potrebbe anche pensare ad un suo completamento entro l’estate del 2009”.

Ricordiamo che il progetto prevede la realizzazione di un complesso sportivo-ricreativo costituito da centro sportivo integrato con piscine, palestra, parco acquatico e centro benessere.

Il centro sarà su tre livelli: al piano interrato gli impianti tecnologici, gli spogliatoi ed un piccolo chiosco delle strutture estive; al piano terra l’ingresso, la hall che disimpegna l’accesso alla piscina, la zona bar-ristorante con relativi servizi, spogliatoi, piscine e naturalmente le vasche: quella principale per i nuotatori, di 25 metri x 12,50 e profondità media 1,50 m, una seconda vasca di 6,50 x 9,70 composta da tre zone con diversa profondità: una zona bimbi profonda 60 cm separata dal resto della vasca da un muretto; una zona idromassaggio profonda un metro; una zona destinata alle attività di riabilitazione fisica (m 6,50 x 5) profonda 120 cm.
La vasca principale sui lati sud ed est sarà delimitata da vetrate apribili verso l’esterno, con accesso pedonale verso il giardino-solarium. In questa area esterna la recente variante progettuale ha inserito una vasca più grande di quanto inizialmente previsto: avrà una superficie totale di ben 232 metri quadri.

Infine al primo piano della struttura ci saranno le zone palestra e centro benessere. In particolare la palestra sarà costituita dall’ingresso-reception, sala cardio, sala pesi, vetrata apribile verso il terrazzo esterno, sala aerobica divisibile da paratie mobili, servizi, spogliatoi e depositi. La zona centro benessere avrà un ingresso, una zona estetica e una zona vitarium, moderna declinazione della tradizionale sauna con musica, cromoterapia e aromaterapia. La superficie utile totale della struttura sarà di 3307 mq.