Magre da morire

Il libro “Magre da morire” di Albina Perri è un testo interessante anche per coloro i quali non conoscono a fondo il fenomeno dell’anoressia perché si allontana da ogni giudizio morale nell’analizzare questo fenomeno; limitandosi a riportare alcune dichiarazioni rilasciate da giovani sui vari siti cosiddetti Pro Ana, ovvero tutti quegli spazi web (soprattutto blog) nei quali è enfatizzata la condizione patologica, dell’anoressia, che attraverso una inappropriata condivisione diventa una sorta di credo che lega tutte le persone affette da tale disturbo e le loro profonde sofferenze; incitandole però ad aumentare le pericolose condotte comportamentali.

L’autrice, grazie anche all’aiuto di esperti, che a vario titolo hanno collaborato, cerca di andare oltre i dati statistici (sempre più allarmanti) per offrire al lettore la possibilità di confrontarsi con i vari punti di vista che nel libro si mescolano ma riescono in tal modo a delineare la complessità del fenomeno.

E’ un libro molto intenso e “forte” proprio perché non mediato da giudizi, spiegazioni o chiarificazioni ma costituito per la maggior parte dalle stesse parole di donne e uomini di ogni età che raccontano le proprie esperienze e soprattutto il proprio quotidiano in questi spazi Pro Ana, in luoghi cioè in cui si sentono compresi, accettati o addirittura invidiati, mettendo così a nudo i propri sentimenti, stati d’essere e fragilità.

Solo la conclusione si allontana dallo stile e dalla formula del resto del libro; l’autrice tira qui le fila del discorso arrivando a definire la bellezza come virtù, ma socialmente pericolosa, ben distinta dalla “bellezza della parola, dell’arte, della natura”.

***

per approfondimenti sul tema: http://proanorexiaresearch.splinder.com

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48